La faglia di Sant'Andrea: il fenomeno ha distrutto una strada della California

La crosta terrestre sopra la quale vive lo stato più popoloso degli Stati Uniti, la California, è attraversata da una profonda fessura tra due placche tettoniche. Secondo gli scienziati, la regione più prospera dell’America occidentale potrebbe rimanere divisa in due parti a causa dell’accelerazione del movimento delle due placche dovuto ai cambiamenti climatici. Gli scienziati avvertono che le conseguenze per la popolazione della zona potrebbero essere disastrose.

Il cambiamento climatico sta provocando l’accelerazione del movimento della placca nordamericana e quella del Pacifico, aumentando l’attività sismica nella zona della linea della faglia di Sant’Andrea. Questa rottura gigante, lunga 1286 chilometri, famosa per causare grandi e devastanti terremoti nella storia, attraversa lo stato americano della California da nord a sud e provoca grande preoccupazione tra i sismologi.

I sismologi americani hanno recentemente concentrato la loro attenzione nella zona a sud della faglia, circa 160 chilometri che attraversano Palm Springs, nella California del Sud, e che potenzialmente minaccia le città di San Diego e Los Angeles. Tuttavia, ci sono zone meno popolate situate ancora più vicine alla faglia di Sant’Andrea dove sono attesi mega terremoti e tsunami.

La placca tettonica sulla quale è situata la California si muove ad una velocità di 49 millimetri all’anno. La città di Los Angeles e si è spostata di 5,5 metri dal punto in cui è stata costruita nel 1928. Se non dovesse cambiare nulla nel movimento delle placche tettoniche in Nord America, entro due milioni e mezzo di anni troveremo la California al posto dell’Alaska.

Andrea TosiScienzaCalifornia,Cambio climatico,Faglia di Sant'Andrea,Placca tettonica
La crosta terrestre sopra la quale vive lo stato più popoloso degli Stati Uniti, la California, è attraversata da una profonda fessura tra due placche tettoniche. Secondo gli scienziati, la regione più prospera dell'America occidentale potrebbe rimanere divisa in due parti a causa dell'accelerazione del movimento delle due placche...