Bibite per bambini "Bug Juice" con plastica e frammenti di metallo

Il produttore americano Bug Juice International Inc ha richiamato le sue famose bevande per bambini dagli scaffali in tutti gli Stati Uniti, dopo il ritrovamento di tracce di plastica e frammenti di metallo nel prodotto. Lo rendono noto i media americani. Il richiamo comprende solo i prodotti confezionati nello stabilimento di preparazione della bevanda non di proprietà o stetito dalla società, fa sapere il coordinatore dell’azienda nei USA. Le tracce di plastica e i frammenti metallici, possono provocare soffocamento o lesioni. Le bevande a rischio sono quelle contrassegnate con un codice caso che termina in “C” (come 6046 C) e le bottiglie sono contrassegnati da un codice che termina in “OBC” (DOB 6046 11:22 OBC).

“Con questo richiamo – ha spiegato l’azienda in un comunicato – vogliamo impedire che i nostri clienti acquistino e consumino uno dei prodotti menzionati”. Le bevande sono state prodotte nel mese di febbraio 2016 e distribuite a livello nazionale. In riferimento alla notizie provenienti dagli USA, comunica Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sino ad oggi il Ministero della Salute non ha precisato se i prodotti in questione siano esclusi dalla commercializzazione sul mercato italiano. E’ la stessa Bug Juice International, Inc che non rassicura i consumatori nostrani specificando con una nota che il richiamo dei prodotti non coinvolge in alcun modo l’Italia.

Valentina ContiEsteriTopBambini,Bibite Bambini,Bug Juice,Plastica,Ritiro prodotti,Sicurezza Alimentare
Il produttore americano Bug Juice International Inc ha richiamato le sue famose bevande per bambini dagli scaffali in tutti gli Stati Uniti, dopo il ritrovamento di tracce di plastica e frammenti di metallo nel prodotto. Lo rendono noto i media americani. Il richiamo comprende solo i prodotti confezionati nello...