USA negano pubblicazione Video "altamente segreto" di Avvistamento UFO.

L’Ufficio della Marina Militare americana di Intelligence (ONI) ha rifiutato di pubblicare un video inedito “altamente segreto” di un avvistamento UFO perché causerebbe “gravi danni” alla sicurezza nazionale… Il filmato allude ai presunti incontri che un incrociatore missilistico americano avrebbe avuto con uno strano oggetto volante nel 2004.

Secondo il portavoce dell’ONI, questi documenti sono stati etichettati “segreti” o “top secret” dalle agenzie che li hanno forniti e non possono essere condivisi pubblicamente perché ciò causerebbe “gravi danni” alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Nel comunicato viene riportato: “Una revisione di questi materiali indica che attualmente sono contrassegnati e classificati come top secret in base all’ordine esecutivo 13526 e l’autorità di classificazione originale ha stabilito che il rilascio di questi materiali causerebbe danni eccezionalmente gravi alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti”.

Inoltre, viene aggiunto che: “Abbiamo anche stabilito che l’ONI ha un video classificato come segreto, per il quale l’ONI non è l’autorità di classificazione originale”.

In questo modo, l’ONI ha risposto a una richiesta presentata alla fine di ottobre dal ricercatore Christian Lambright, che, in base alla legge sulla libertà di informazione, ha cercato di ottenere maggiori informazioni

sull’incidente e ha richiesto i suoi registri all’entità. L’8 gennaio, un amico di Lambright, Paul Dean, ha reso pubblica la dichiarazione, che è stata inviata all’investigatore il 9 dicembre.

Da parte sua, la portavoce del Pentagono Susan Gough, ha confermato l’esistenza del video relativo all’incidente UFO del 2004 e il rifiuto di pubblicarlo.

“Posso dirvi che il video catturato dalla portaerei statunitense USS Nimitz è datato 14 novembre 2004. Posso anche dirvi che la durata del video che circola dal 2007 è uguale alla durata del video sorgente. Non prevediamo di pubblicare questo video”, ha dichiarato Susan Gough, rifiutandosi di fornire ulteriori informazioni.

Le informazioni segrete si riferiscono a un caso verificatosi nel novembre 2004, quando l’incrociatore missilistico della USS Princeton del gruppo di attacco di Nimitz, che stava navigando al largo della costa del sud della California, rilevò per diversi giorni segnali radar strani e irregolari che emanava da un oggetto nel cielo, e ciò non sembrava coincidere con quelli emessi da aeroplani noti.

Per dare un’occhiata più da vicino all’oggetto, la Marina ha schierato aerei da combattimento, uno dei quali è riuscito a registrare un video sfocato in bianco e nero che è stato rilasciato nel 2017, insieme ad altri due video sugli avvistamenti UFO degli anni successivi.

Video UFO riconosciuti per la prima volta

Nel settembre dello scorso anno, la US Navy ha ammesso per la prima volta, ufficialmente, che i tre video UFO registrati nel 2004 e nel 2015 sono immagini di oggetti “sconosciuti” però reali che hanno violato lo spazio aereo americano.

“La Marina considera i fenomeni raccolti in quei tre video come non identificati”, ha detto il portavoce della Marina statunitense Joseph Gradisher, che non aveva mai affrontato il contenuto di quelle registrazioni.

Andrea TosiScienzaTopAvvistamenti UFO,Documenti Top Secret,immagini ovni,Incredibile ma vero,ONI,ovni,Spazio UFO,SPAZIO UFO OVNI,Stati Uniti,UFO OVNI,video ufo,video ufo avvistamento,video ufo youtube
L'Ufficio della Marina Militare americana di Intelligence (ONI) ha rifiutato di pubblicare un video inedito 'altamente segreto' di un avvistamento UFO perché causerebbe 'gravi danni' alla sicurezza nazionale... Il filmato allude ai presunti incontri che un incrociatore missilistico americano avrebbe avuto con uno strano oggetto volante nel 2004. Secondo il...