La forma corretta di preparare una tazza di caffè.

Si potrebbe pensare che la tazza di caffè perfetta sia qualcosa di estremamente soggettivo e personale, ma ci sbagliamo. Gli scienziati sono stati impegnati in laboratorio a lavorare nel modo giusto per consumare il loro infuso e, sì, c’è un modo giusto per farlo e tutto ha a che fare con la temperatura dell’acqua.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Food Research International, ha coinvolto sette assaggiatori eccezionali del Centro per l’analisi sensoriale e il comportamento dei consumatori presso la Kansas State University, che ha trascorso molto tempo a bere, sorseggiare e controllare il caffè per scoprire esattamente cosa rende una tazza decente.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})

In totale, hanno analizzato 36 diversi attributi di sapore (fruttato, nocciolato e floreale) in diversi campioni di caffè caldo a base di diversi tipi di chicchi e consumati a temperature diverse.

hanno scoperto che la temperatura dell’acqua potrebbe la chiave del nostro successo. La temperatura che dobbiamo usare dipende dal tipo di grano, ma berlo direttamente dall’acqua bollente è un divieto assoluto. Come regola generale, puntare a 70°C, soprattutto se il caffè è della varietà Arabica.

Se stiamo usando dei grani robusti, possiamo provare una temperatura più bassa. Apparentemente a 60°C o 50°C si ottiene un sapore più ricco e intenso. Inoltre, bere caffè a più di 70°C può provocare lesioni da ustioni.

Ma non è tutto. Ci sono molti altri componenti del nostro caffè che possono migliorare il sapore, dalla ruvidezza della macinatura alla freschezza dei chicchi e al rapporto tra acqua e caffè e qualità dell’acqua (apparentemente, l’acqua “dura” è la miglior scelta).

Come ha spiegato Christopher Hendon, assistente professore di materiali computazionali e chimica all’Università dell’Oregon, che non ha partecipato alla ricerca, in un articolo su The Conversation, anche la temperatura alla quale si prepara il caffè può influire sul gusto.

Maggiore è la temperatura e più vengono estratti composti saporiti del caffè. Troppo alto, tuttavia, e si ottengono anche composti indesiderati.

Andrea PaolaLifeStyleTopCaffè,Ricerca scientifica
Si potrebbe pensare che la tazza di caffè perfetta sia qualcosa di estremamente soggettivo e personale, ma ci sbagliamo. Gli scienziati sono stati impegnati in laboratorio a lavorare nel modo giusto per consumare il loro infuso e, sì, c'è un modo giusto per farlo e tutto ha a che...