zuppa contro vetro gioconda museo louvre parigi

Nuovo attentato alla Gioconda: due attivisti lanciano zuppa sul dipinto del Louvre di Parigi. Due attivisti hanno lanciato della zuppa alla Gioconda, ma hanno solo macchiato il vetro che la protegge. Criticano il modello alimentare per le sue disuguaglianze e le sue conseguenze climatiche.

Questa domenica mattina, due attiviste hanno gettato zuppa sul quadro de La Gioconda, anche conosciuta come Mona Lisa, al Museo del Louvre di Parigi. È la seconda volta in meno di due anni che l’opera emblematica di Leonardo da Vinci subisce un attacco del genere, ma anche questa volta non ha subito danni, poiché è ben protetta da un vetro blindato.

In questa occasione, le responsabili sono state due donne che fanno parte del collettivo Riposte Alimentaire, di 63 e 24 anni, che con questa azione hanno l’intento di esigere “l’istituzione di una Sicurezza Sociale Alimentare Sostenibile” in Francia, come ha spiegato l’organizzazione attraverso i suoi social media.

L’agenzia francese CLPRESS ha anche condiviso un video dell’evento, che si è verificato intorno alle 10 di questa mattina. Il momento in cui si verifica questa azione legata al dibattito alimentare e agricolo non sembra casuale, poiché il contesto nel paese francese è segnato dalle proteste degli agricoltori francesi, che hanno persino causato blocchi alle frontiere.

Le rivendicazioni dell’azione

Riposte Alimentaire denuncia che in Francia “il 20% degli alimenti prodotti viene sprecato”, ma allo stesso tempo “una persona su tre salta i pasti a causa della mancanza di mezzi”.

Criticano il modello attuale, in cui “gli agricoltori sono sotto pressione dalla distribuzione di massa” anche quando sono costretti a vendere a perdita, e indicano l’industria agroalimentare, accusandola anche di essere in gran parte responsabile dell’inflazione dei prezzi.

Allo stesso modo, attaccano gli accordi internazionali di libero scambio, che ritengono facilitino l’arrivo di prodotti che “non rispettano i minimi standard ecologici e sociali”, e anche le “preoccupanti conseguenze ambientali” del modello agricolo e alimentare attuale.

Gli attivisti criticano il modello alimentare attuale e chiedono cambiamenti in Francia.

La soluzione che propongono è “integrare l’alimentazione nel regime generale della Sicurezza Sociale” e concedere a ogni abitante della Francia una “carta alimentare vitale” con un saldo di 150 euro mensili “per acquistare prodotti omologati e selezionati democraticamente”.

Nel maggio 2022, un uomo ha già lanciato una torta contro la Gioconda al Louvre, in un atto in cui ha espresso proclami ambientalisti. L’azione di questa domenica è solo un altro episodio nella lista di incidenti in cui è stata coinvolta la Mona Lisa, che finora è riuscita a conservare la sua integrità.

Valentina ContiEsteriTopFrancia,Gioconda,Mona Lisa,Museo Louvre,Parigi
Nuovo attentato alla Gioconda: due attivisti lanciano zuppa sul dipinto del Louvre di Parigi. Due attivisti hanno lanciato della zuppa alla Gioconda, ma hanno solo macchiato il vetro che la protegge. Criticano il modello alimentare per le sue disuguaglianze e le sue conseguenze climatiche. Questa domenica mattina, due attiviste hanno...