Scoperto Esopianeta potenzialmente abitabile e la sua stella, che sono "un'immagine speculare" della Terra e del Sole.

Un team di ricercatori tedeschi e americani ha scoperto un esopianeta potenzialmente abitabile e la sua stella ospite, che sono “un’immagine speculare” della Terra e del Sole. Secondo quanto riferito dal Max Planck Institute for Solar System Research (Germania) il 4 giugno, l’esopianeta KOI-456.04 è meno del doppio della Terra e orbita a circa 3000 anni luce dal sistema solare, attorno a Kepler-160, una stella simile al Sole. Secondo gli scienziati, KOI-456.04 si trova in una regione della zona della stella abitabile – la gamma di distanza attorno a una stella che ammette acque superficiali liquide su un pianeta simile alla Terra – che è paragonabile alla posizione della Terra intorno al Sole.

“KOI-456.

01 è relativamente grande rispetto a molti altri pianeti considerati potenzialmente abitabili. Ma è la combinazione di questa dimensione […] e la sua stella ospite di tipo solare che lo rende così speciale e familiare”, ha spiegato il ricercatore principale, René Heller.

Inoltre, la quantità di luce che il pianeta riceve dalla sua stella ospite è circa il 93% della luce solare ricevuta sulla Terra. Nel recente studio pubblicato sulla rivista Astronomy and Astrophysics, si legge:

“Se KOI-456.04 ha un’atmosfera in gran parte inerte con un leggero effetto serra simile alla Terra, la sua temperatura superficiale sarebbe in media di 5 °C, che è di circa 10 gradi inferiore alla temperatura globale media della Terra”.

Tuttavia, gli esperti hanno anche notato che sono necessari ulteriori dati per dichiarare formalmente KOI-456.04 come pianeta: “Attualmente non si può escludere completamente che KOI-456.04 sia, in effetti, un errore statistico o un errore di misurazione sistematico piuttosto che di un vero pianeta”.

Andrea TosiScienzaTopEsopianeti,Esopianeti abitabili,Esopianeti simili alla Terra,Scoperta Spaziale
Un team di ricercatori tedeschi e americani ha scoperto un esopianeta potenzialmente abitabile e la sua stella ospite, che sono 'un'immagine speculare' della Terra e del Sole. Secondo quanto riferito dal Max Planck Institute for Solar System Research (Germania) il 4 giugno, l'esopianeta KOI-456.04 è meno del doppio della...