La gara di Budapest era stata preceduta dal ricordo dei piloti in pista a Jules Bianchi. Momenti forti di emozioni con la famiglia del giovane che veniva abbracciata un po’ da tutti. Era dai tempi di Ayrton Senna che non moriva un pilota di Formula 1 come conseguenza di un incidente in pista durante una gara. Emozioni forti che hanno anticipato una spettacolare gara vinta dalla Ferrari di Sebastian Vettel.

Vettel: “Una giornata incredibile, ma questa vittoria è per Jules. È stata una settimana dura per tutti noi”.

Il campione tedesco, al suo secondo successo stagionale, ha poi voluto ricordare, nei momenti immediatamente dopo la vittoria in collegamento con il suo Team Radio, il giovane pilota francese di origini italiane deceduto in settimana dopo mesi che era rimasto in coma a seguito dell’incidente di Suzuka.

L’ordine d’arrivo sul traguardo: Vettel, Kvyat, Ricciardo, Verstappen, Alonso, Hamilton, Grosjean, Rosberg, Button.

La parte alta della classifica: Lewis Hamilton 202 punti, Nico Rosberg 181, Sebastian Vettel 160.

Per rivedere l’emozionante gara del Gran Premio di Formula 1 andate sul sito di Rai Sport.

Andrea TosiSportTopFerrari,Formula 1,Gara F1 Replica,Gran Premio Ungheria,Jules Bianchi,Vettel
La gara di Budapest era stata preceduta dal ricordo dei piloti in pista a Jules Bianchi. Momenti forti di emozioni con la famiglia del giovane che veniva abbracciata un po' da tutti. Era dai tempi di Ayrton Senna che non moriva un pilota di Formula 1 come conseguenza di...