Trovano materia organica Extraterrestre in Sudafrica.

La materia organica che non appartiene alla Terra è stata trovata completamente conservata in un sottile strato di roccia sedimentaria circa 3,3 miliardi di anni fa in Sudafrica, che rivela l’esistenza di materiale extraterrestre nel nostro mondo.

Questo strano materiale organico extraterrestre è stato associato a nanoparticelle di spinello di ferrite arricchite con nichel e cromo, suggerendo che durante il periodo arcaico iniziale nel nostro mondo vi fu una pioggia di micrometeoriti che portarono quel materiale sul pianeta.

I sedimenti, trovati a Josefsdal Chert, che fa parte della regione montuosa del Makhonjwa in Sudafrica, possedevano anche materiale carbonioso biogenico.

Questa coesistenza di materia carboniosa extraterrestre e biogenica negli stessi depositi sedimentari dimostra le sfide che lo studio deve affrontare per la scia della vita estinta su Marte, secondo l’articolo pubblicato su Science Direct.

La scoperta supporta l’idea che i prodotti chimici organici, in altre parole, a base di carbonio, provenienti dallo spazio abbiano concesso alcuni dei materiali principali per il primo stile di vita sul pianeta. Questa zona è nota per ospitare alcune delle rocce più antiche dell’intero pianeta.

Frances Westall, del Centro di biofisica molecolare del CNRS, il centro di ricerca ufficiale della Francia, ha detto a New Scientist che questa è la prima volta che si trovano prove reali di carbonio extraterrestre nelle rocce terrestri.

È estremamente difficile immaginare un singolo evento di impatto che trattiene ancora sia la materia organica che le particelle di spinello in uno strato sedimentario così sottile.

Secondo la teoria, che è stata pubblicata sui media della ABC, subito dopo l’impatto del meteorite, il materiale a base di carbonio è stato gettato in aria sotto forma di polvere, che poi è caduto sulla Terra ed è stato sepolto sotto la cenere vulcanica. Questo strato di cenere sarebbe stato quello che ha permesso al carbonio extraterrestre di conservare bene.

L’indagine sulle rocce più antiche sulla Terra fa parte dei progetti scientifici che vengono realizzati per far avanzare il rilevamento di tracce di vita su Marte.

In questo modo sarebbe anche avanzato verso la verità sulla creazione della vita sulla Terra e su come potrebbe venire dallo spazio. Proprio come potrebbe fare luce sull’indagine sull’antica esistenza delle forme di vita su Marte

Andrea TosiScienzaTopImpatto Asteroide,Materia organica,Scoperta,Sudafrica,Vita extraterrestre
La materia organica che non appartiene alla Terra è stata trovata completamente conservata in un sottile strato di roccia sedimentaria circa 3,3 miliardi di anni fa in Sudafrica, che rivela l'esistenza di materiale extraterrestre nel nostro mondo. Questo strano materiale organico extraterrestre è stato associato a nanoparticelle di spinello di...