Sonita Alizadeh, rapper che ha denunciato dramma spose bambine

La musica rap ha liberato Sonita Alizadeh. Quando la giovane afgana aveva 14 anni la sua famiglia ha voluto sposarla per soldi ma lei è riuscita a sfuggire al matrimonio combinato dalla propria famiglia e ora canta per far luce sulle condizioni drammatiche delle bambine in vendita.

La cineasta iraniana Ghaem Maghami è riuscita a convincere i genitori di Sonita a fermare il matrimonio quando ascoltò il pezzo Brides For Sale. Il talento di Alizadeh meritava una opportunità ed è così che nacque il videoclip della canzone, oggi su YouTube con migliaia di visualizzazioni. “Vendono bambine per soldi, non hanno diritto a scegliere”.

Il video è diventato virale e grazie al suo successo Sonita è riuscita a ottenere una borsa di studio per studiare musica negli Stati Uniti. Adesso, le sue rime lottano contro il matrimonio infantile.

Valentina ContiEsteriTopMatrimonio,Matrimonio infantile,Musica Rap,Sonita Alizadeh,Spose Bambine,Video YouTube
La musica rap ha liberato Sonita Alizadeh. Quando la giovane afgana aveva 14 anni la sua famiglia ha voluto sposarla per soldi ma lei è riuscita a sfuggire al matrimonio combinato dalla propria famiglia e ora canta per far luce sulle condizioni drammatiche delle bambine in vendita. La cineasta iraniana...