I misteri che circondano la Grande Piramide di Giza, meglio conosciuta come la Piramide di Cheope oppure Piramide di Khuf, è da sempre al centro di variegate speculazioni scientifiche. Alcune teorie seppur estremamente bizzarre non possono essere completamente cancellate in quanto non abbiamo prove scientifiche che possano porre fine a tutto il dibattito. Molte persone credono che la Piramide d’Egitto ha una connessione ultraterrena, per meglio dire, tutte le piramidi ce l’hanno. Ma la storia che vi stiamo raccontando va ben oltre alla spiritualità.

Un essere alieno è stato trovato sotto la Grande Piramide, in una camera segreta.

La storia non è nemmeno troppo recente. Nel numero di marzo 2000 del magazine egiziano Rose al-Yusuf, una scoperta di questo genere è stata fatta in Egitto. La storia racconta che nel 1988, un egittologo francese ha esplorato l’interno della Grande Piramide di Giza quando accidentalmente ha scoperto una camera misteriora e sconosciuta all’interno della Piramide. Pare che la camera sia stata sigillata subito dopo aver completato la costruzione della Piramide, avvenuta oltre 4000 anni fa. La camera conteneva una scatola cristallina trasparente alquanto misteriosa.

Secondo l’analisi degli archeologi, questa scatola misteriosa era in realtà una sorta di sistema di supporto vitale per un piccolo alieno che si credeva essere in letargo. Trovare una camera segreta del genere sarebbe una scoperta più che straordinaria, ma trovarci pure un alieno sarebbe qualcosa che cambierebbe la vita a tutti noi.

Secondo quanto riferisce la rivista egiziana, quando i ricercatori hanno ispezionato la camera all’interno della Piramide hanno trovato più indizi circa il suo misterioso abitante. Per esempio il ritrovamento di strano testo papiro nel quale vi era una iscrizione geroglifica dove si parla del misterioso essere che si dice essere un messaggero che arrivava all’Antico Egitto durante il regno del faraone Cheope. A quanto pare la missione dello straniero era quello di annunciare l’arrivo del suo popolo sulla Terra.

Il vero scopo della piramide.

Gli esperti a questo punto, si chiedono se era questo il vero scopo delle piramidi. Se fosse vero (noi non possiamo dirlo, solo riportiamo la notizia per produrre un dibattito), la scoperta dovrebbe fare subito il giro del mondo, mentre come purtroppo sappiamo, tutte le novità che mettono in discussione le nostre “antiche” tradizioni vengono rapidamente tenute nell’oscurita’.

Secondo la storia raccontata nel magazine, la Grande Piramide sarebbe stata costruita come un impianto di energia al fine di mantenere l’essere alieno vivo nella sua scatola cristallina. L’uso della tecnologia avanzata sarebbe stata incorporata, inoltre, nel processo di costruzione. Le piramidi sono un fenomeno globale e non dei semplici monumenti isolati, sono collegati alle stelle ed agli esseri ultraterreni. Le ritroviamo in tutto il mondo, sulla Luna e persino su Marte.

Subito dopo la scoperta, un amico biologo e ricercatore, e’ volato al Cairo per prendere campioni di tessuto e DNA dall’extraterrestre. Ma poco dopo l’atterraggio, sarebbe stato rimandato in Europa dalle autorità egiziane, mentre l’essere alieno misterioso e la scatola cristallina, sono stati confiscati dalla Sicurezza di Stato egiziana e portati in una località sconosciuta dove rimangono sotto segreto di stato.

Esseri misteriosi trovati nelle camere sepolcrali.

Non è la prima volta che un essere misterioso risulta essere stato trovato all’interno della Grande Piramide. Secondo i racconti, la prima persona fu un potente califfo chiamato Abdullah al-Ma’mun, il figlio di Harun al-Rashid nell’anno 813. Dopo giorni di duro lavoro, i suoi operai trovarono una camera sepolcrale, che conteneva i resti di un “strano essere”, circondato da oggetti preziosi.

Nel libro Secrets of the Great Pyramid, l’autore Peter Tompkins (1919-2007, è stato un agente segreto, saggista e scrittore statunitense) cita questo evento: “alcuni autori arabi hanno segnalato che Abdullah al-Ma’mun ha trovato nel sarcofago una statua di pietra a forma di uomo. Dicono che all’interno della statua vi era un corpo che aveva una corazza con oro e pietre preziose, una preziosa spada sul petto, e uno smeraldo sulla sua testa delle dimensioni di un uovo che brillava come con la luce del giorno”.

Andrea TosiScienzaAlieni,Egitto,Piramide,Piramide di Giza
I misteri che circondano la Grande Piramide di Giza, meglio conosciuta come la Piramide di Cheope oppure Piramide di Khuf, è da sempre al centro di variegate speculazioni scientifiche. Alcune teorie seppur estremamente bizzarre non possono essere completamente cancellate in quanto non abbiamo prove scientifiche che possano porre fine...