Rovine Inca di Malqui-Machay: tomba dell'ultimo Re Atahualpa?

ARCHEOLOGI SULLE TRACCE DI ATAHUALPA – Per moltissimi anni si è tramandata la storia di Atahualpa che, ancora oggi, è avvolta nel mistero. Grazie alla scoperta di alcune rovine a Malqui-Machay (a circa 70 chilometri a sud di Quito che è la capitale dell’Ecuador), oggi si potrebbe far luce sul suo destino.

Sono già state riportate alla luce delle pareti in pietra insieme ad una estesa e sofisticata rete di acquedotti ma gli archeologi sperano di trovare molto di più in questo sito. Secondo Tamara Estupinan, storica ecuadoriana che ha scoperto il sito, in zona si potrebbe trovare il luogo di sepoltura del Re Inca Atahualpa. L’archeologa è riuscita a convincere l’Istituto nazionale di cultura dell’Ecuador che ha finanziato l’attività di scavo in questa zona.

Atahualpa fu l’ultimo sovrano Inca.

Suo padre, Huayna Cápac, morì intorno al 1525 senza lasciare un successore nominato. Ciò ha portato alla sanguinosa guerra civile Inca per la successione tra Atahualpa e suo fratello Huáscar. Sebbene Atahualpa (~1500-1533) avesse successori nominati dagli spagnoli, è considerato l’ultimo sovrano dell’impero Inca.

Rovine Inca di Malqui-Machay: tomba dell'ultimo Re Atahualpa?

Gli scavi hanno fatto emergere le vestigia di una vecchia costruzione eretta nel cuore della giungla, in una zona subtropicale della parrocchia di Chugchilán, a Cotopaxi. Rappresentano il passaggio degli antenati attraverso questo territorio. E nel mezzo del nulla sorge “Malqui Machay“, che si ritiene essere l’ultima dimora del corpo di Intah Atahualpa e del generale inca Rumiñahui, il quale usurpò il trono e uccise alcuni dei figli di Atahualpa.

Per la sua architettura Inca, era probabilmente un luogo di carattere cerimoniale, come una specie di tempio. Punti salienti per la sua forma trapezoidale della piazza, le delimitazioni di corridoi pavimentati con misure omogenee, ampie porte con alta soglia, muri di sostegno, fossati con muri e pietre ancora in uso.

Rovine Inca di Malqui-Machay: tomba dell'ultimo Re Atahualpa?

A Machay non ci sarebbe solo la collezione storica degli Incas, ma anche la cultura degli Yumbos e dei Panzaleo. Le prove sarebbero diverse metri sotto terra; tuttavia, alcuni archeologi non hanno ancora preso la decisione di scavare per trovare i resti. Si spera che qualcuno prenda seriamente con interesse queste rovine, per la ricostruzione dei fatti che sono stati scoperti nell’area. Del resto ci sono leggende nel mondo andino secondo cui  Atahualpa fu smembrato e la sua testa sepolta a Cusco, città del Perù situata sulle Ande a quasi 3400 metri sul livello del mare.

Nel frattempo, gli aneddoti familiari che possono essere raccontati è che i lavoratori potevano vedere persone sotto forma di goblin con luci brillanti. Inoltre, ciò che più concorda è che i “comuneros” della zona, come testimoni, sono gli avvistamenti di supposte astronavi spaziali (UFO) e suoni che provengono dal cielo.

Andrea TosiLifeStyleTopArcheologia,Ecuador,Impero Inca
ARCHEOLOGI SULLE TRACCE DI ATAHUALPA - Per moltissimi anni si è tramandata la storia di Atahualpa che, ancora oggi, è avvolta nel mistero. Grazie alla scoperta di alcune rovine a Malqui-Machay (a circa 70 chilometri a sud di Quito che è la capitale dell'Ecuador), oggi si potrebbe far luce...