Coronavirus: Vibrazioni della Terra diminuite meno a causa del ridotto movimento umano.

Gran parte della popolazione mondiale rimane a casa a causa dell’attuale pandemia coronavirus. Meno voli, meno viaggi con i mezzi pubblici, meno macchine per le strade. Secondo i sismologi, questa drastica riduzione del movimento degli esseri umani sta causando un lieve spostamento (o vibrazione) della crosta superiore della Terra.

Rumore sismico

Thomas Lecocq, geologo e sismologo del Royal Observatory del Belgio, ha osservato che ciò stava accadendo a Bruxelles. Secondo le loro osservazioni, questo capitale ha registrato una riduzione dal 30 al 50% del rumore sismico ambientale da metà marzo. Per coincidenza, questa data coincide con l’inizio delle misure di allontanamento sociale nel paese.

Grazie alla riduzione del rumore, i sismologi possono rilevare vibrazioni di minore entità e altri eventi sismici ad alta frequenza che non sarebbero stati rilevati in altre occasioni. Secondo la CNN [link], questo fenomeno diventa più rilevante se si tiene conto del fatto che le stazioni sismiche in Belgio sono vicine alle aree urbane e non lontane, come generalmente accade.

Se le persone rimangono nelle loro case nei prossimi mesi, i rivelatori con sede nelle città di tutto il mondo potrebbero migliorare la loro capacità di rilevare le posizioni delle scosse di assestamento

del terremoto, afferma Andy Frassetto, un sismologo presso gli istituti di ricerca incorporati per sismologia presso Washington DC. “Riceverai un segnale con meno rumore in alto, che ti consentirà di estrarre un po’ più di informazioni da quegli eventi”, ha aggiunto lo scienziato su Nature [link].

Opinioni aggiuntive

I sismologi belgi non sono i soli ad aver notato un notevole cambiamento nel rumore sismico. Secondo Celeste Labedz del California Institute of Technology di Pasadena e Stephen Hicks dell’Imperial College di Londra, c’è stata una riduzione significativa. “La caduta è davvero selvaggia”, ha detto lo scienziato in un tweet.

Tuttavia, non tutte le stazioni di monitoraggio sismico vedranno un effetto così pronunciato come quello visto a Bruxelles. Per Emily Wolin, geologa del US Geological Survey (USGS), le stazioni situate in aree remote o pozzi profondi per evitare il rumore umano rileverebbero una riduzione minore o nessuna in assoluto.

Andrea TosiScienzaTopCoronavirus,Pandemia Coronavirus,Sismologia,Terremoti,Vibrazione Terra
Gran parte della popolazione mondiale rimane a casa a causa dell'attuale pandemia coronavirus. Meno voli, meno viaggi con i mezzi pubblici, meno macchine per le strade. Secondo i sismologi, questa drastica riduzione del movimento degli esseri umani sta causando un lieve spostamento (o vibrazione) della crosta superiore della Terra. Rumore...