Ricercatori scoprono i pericoli dei dolcificanti artificiali

Una nuova ricerca degli scienziati della Ben-Gurion University, ha rivelato che i dolcificanti artificiali approvati dalla FDA possono causare la malattia di batteri intestinali precedentemente sani, causando disagio e problemi digestivi.

I ricercatori, che hanno pubblicato i loro risultati il ​​mese scorso sull’International Journal of Molecular Sciences, hanno esaminato 6 dolcificanti artificiali comunemente usati. Sebbene nessuno di loro uccida attivamente i batteri, tre dei sei compromettono significativamente la comunicazione.

Per testare i dolcificanti, gli scienziati hanno utilizzato integratori sportivi.

Hanno esaminato aspartame, saccarina, sucralosio, acesulfame potassio (Ace-K), advantame e neotame. Tre, aspartame, sucralosio e saccarina, inibiscono significativamente la comunicazione batterica. Almeno uno dei tre è stato trovato in tutti gli integratori sportivi che hanno testato.

La ricercatrice Dr Karina Goldberg:

“Il fatto che i batteri utilizzino il quorum sensing (un sistema di regolazione trascrizionale dipendente dalla densità cellulare, ovvero un meccanismo che molte cellule batteriche della stessa specie utilizzano per comunicare tra di loro) per comunicare tra loro rivoluziona la nostra comprensione e ci consente di fornire risposte più chiare. I dolcificanti artificiali interrompono tale comunicazione, il che indica che possono essere problematici nel tempo”.

Il ricercatore Ariel Kushmaro ha notato che esiste un’etichettatura poco accurata dei dolcificanti artificiali sui prodotti, il che rende difficile sapere quanto contenga ciascun prodotto. I risultati di questo studio dovrebbero spingere l’industria alimentare a rivalutare l’uso di dolcificanti artificiali.

Andrea TosiSaluteTopAcesulfame potassio,Advantame,Aspartame,dolcificanti artificiali,Neotame,quorum sensing,Saccarina,Sucralosio
Una nuova ricerca degli scienziati della Ben-Gurion University, ha rivelato che i dolcificanti artificiali approvati dalla FDA possono causare la malattia di batteri intestinali precedentemente sani, causando disagio e problemi digestivi.I ricercatori, che hanno pubblicato i loro risultati il ​​mese scorso sull'International Journal of Molecular Sciences, hanno esaminato 6...