bayer monsanto

Una giuria statunitense ha ordinato a Monsanto, ora di proprietà di Bayer, di pagare 857 milioni di dollari a sette persone che sono state esposte a PCB in una scuola dello stato di Washington che si chiama Sky Valley Education Center. La giuria ha ritenuto Monsanto responsabile della vendita di PCB utilizzati nelle lampade della scuola e ha stabilito un risarcimento di 73 milioni di dollari per danni compensativi e 784 milioni di dollari per danni punitivi, riflettendo la gravità degli effetti sulla salute di sette ex studenti e genitori volontari.

Il caso ruotava attorno alla prova che apparecchi di illuminazione obsoleti contaminati con policlorobifenili (PCB) causavano gravi problemi di salute, compresi problemi neurologici ed endocrini. Queste sostanze chimiche tossiche, un tempo prodotte dalla Monsanto fino al 1977, hanno gettato una lunga ombra sull’azienda.

Nonostante gli avvertimenti storici sulla necessità di modernizzare i sistemi di illuminazione scolastica, la Monsanto è stata ritenuta finanziariamente responsabile dei risultati dei suoi prodotti chimici nei decenni passati. Questa decisione evidenzia i rischi legali e le conseguenze finanziarie che le aziende devono affrontare quando i loro prodotti causano danni all’ambiente o alla salute.

Valentina ContiEsteriTopBayer,Monsanto,PCB,Risarcimento,Washington
Una giuria statunitense ha ordinato a Monsanto, ora di proprietà di Bayer, di pagare 857 milioni di dollari a sette persone che sono state esposte a PCB in una scuola dello stato di Washington che si chiama Sky Valley Education Center. La giuria ha ritenuto Monsanto responsabile della vendita...