Ubicazione dell area di studio Motoyuki Sato

Ubicazione dell’area di studio. Motoyuki Sato

Scoperta un’Anomalia Elettrica sotto il Cimitero Occidentale di Giza

Un team di ricercatori dell’Istituto Nazionale di Ricerca di Astronomia e Geofisica dell’Egitto, in collaborazione con due università giapponesi, ha fatto una scoperta sorprendente: un’Anomalia Elettrica Altamente Resistiva nascosta sotto la superficie del Cimitero Occidentale, adiacente alla grande piramide di Cheope a Giza.

Metodologia di Ricerca e Scoperta

Secondo quanto riportato recentemente su Archaeological Prospection, il team ha impiegato un radar a penetrazione terrestre (GPR) e un dispositivo di tomografia a resistività elettrica (ERT) per condurre una vasta esplorazione geofisica dell’area a partire dal 2021. Durante questa esplorazione, i ricercatori hanno individuato una struttura poco profonda, sepolta fino a 2 metri di profondità e riempita di sabbia, collegata a una struttura più profonda.

Area studio Il rettangolo rosso mostra la posizione approssimativa dell area di studio iniziale Moto

Area studio. Il rettangolo rosso mostra la posizione approssimativa dell’area di studio iniziale. Motoyuki Sato

La Struttura Sotterranea

La struttura poco profonda, che presenta una forma a L con un’area approssimativa di 10 m × 15 m, è stata chiaramente identificata dal GPR. Gli scienziati ritengono che questa struttura potrebbe essere stata un ingresso alla struttura più profonda, dove l’ERT ha rivelato un’Anomalia Elettrica Altamente Resistiva, estesa su un’area di circa 10 m x 10 m e situata a una profondità di circa 5-10 metri sotto la superficie. Inoltre, si ipotizza che il materiale elettricamente resistivo possa essere una miscela di sabbia e ghiaia, con inclusioni sparse o cavità d’aria al suo interno.

Profilo verticale lungo una linea topografica S N 200 MHz Motoyuki Sato

Profilo verticale lungo una linea topografica S–N (200 MHz). Motoyuki Sato

Possibile Significato Archeologico

Nonostante i ricercatori non siano stati in grado di determinare con certezza la natura del materiale che causa l’anomalia, ipotizzano che possa trattarsi di una vasta struttura archeologica sotterranea. Sulla base delle caratteristiche individuate, è stata avanzata l’ipotesi che “la struttura responsabile delle anomalie potrebbe essere costituita da pareti verticali di calcare o da pozzi che conducono alla struttura di una tomba”. Tuttavia, si sottolinea che ulteriori studi dettagliati sono necessari per confermare questa possibilità. Inoltre, si ritiene che la continuità tra la struttura superficiale e quella sotterranea più grande sia un elemento cruciale per comprendere appieno il contesto archeologico.

Le linee di indagine dell ERT Motoyuki Sato

Le linee di indagine dell’ERT. Motoyuki Sato

Conclusioni e Prospettive Future

In conclusione, questa scoperta apre nuove prospettive per la ricerca archeologica nella regione di Giza. Il rilevamento di un’Anomalia Elettrica Altamente Resistiva sotto il Cimitero Occidentale suggerisce la presenza di strutture sotterranee significative, il che potrebbe avere implicazioni cruciali per la comprensione della vita e della cultura nell’antico Egitto. Tuttavia, è necessario condurre ulteriori studi multidisciplinari per approfondire la natura e l’importanza di queste strutture e per gettare nuova luce sulla storia di questa affascinante regione.

Andrea TosiScienzaTopAnomalia Elettrica,Antico Egitto,Archeologia,Cimitero Occidentale,Egitto,Egittologia,Egittomania,Giza,Piramide di Giza,piramidi di Giza,Spazio UFO
Scoperta un'Anomalia Elettrica sotto il Cimitero Occidentale di Giza Un team di ricercatori dell'Istituto Nazionale di Ricerca di Astronomia e Geofisica dell'Egitto, in collaborazione con due università giapponesi, ha fatto una scoperta sorprendente: un'Anomalia Elettrica Altamente Resistiva nascosta sotto la superficie del Cimitero Occidentale, adiacente alla grande piramide di Cheope...