Ocrrtjv

Il ciclone Freddy ha causato la morte di oltre 400 persone nell’Africa meridionale, principalmente in Malawi. Il ciclone ha colpito due volte la regione, uccidendo 73 persone in Mozambico, 17 in Madagascar e 326 in Malawi. Il ciclone si è formato all’inizio di febbraio al largo delle coste australiane e sta diventando il più lungo mai registrato, attraversando l’Oceano Indiano per 8.000 km, un evento senza precedenti.

Il 21 febbraio, il ciclone ha colpito per la prima volta la costa orientale del Madagascar, uccidendo 7 persone. Dopo oltre 35 giorni, il ciclone ha colpito il Mozambico, uccidendo 10 persone. Successivamente, il ciclone è tornato indietro e ha colpito nuovamente il Madagascar all’inizio di marzo, uccidendo altre 10 persone. Infine, il ciclone ha causato il maggior numero di vittime in Malawi, dove ha costretto almeno 83 mila persone a lasciare le proprie case. Durante il primo ciclone, il Malawi aveva subito solo un aumento delle precipitazioni.

14 giorni di lutto nazionale in Malawi

Il passaggio del ciclone Freddy ha causato la morte di almeno 225 persone e ha costretto 83mila persone a lasciare le loro case. Il presidente del Malawi, Lazarus Chakwera, ha dichiarato un periodo di quattordici giorni di lutto nazionale per onorare le vittime. Durante i primi sette giorni, tutte le bandiere sventoleranno a mezz’asta. Il ciclone ha causato danni e perdite in dieci distretti del Paese, con forti venti e piogge torrenziali.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha intensificato il suo sostegno, ma le difficili condizioni meteorologiche hanno ostacolato i soccorsi. Almeno 178 persone sono state soccorse negli ultimi due giorni, grazie anche al supporto del Programma Alimentare Mondiale. Inoltre, il Malawi sta attualmente combattendo l’epidemia di colera più grave degli ultimi vent’anni, con il settore sanitario già al limite.

Valentina ContiEsteriTopAfrica,Catastrofe,Ciclone,Ciclone Freddy,Clima,Madagascar,Malawi,Mozambico,Uragani
Il ciclone Freddy ha causato la morte di oltre 400 persone nell'Africa meridionale, principalmente in Malawi. Il ciclone ha colpito due volte la regione, uccidendo 73 persone in Mozambico, 17 in Madagascar e 326 in Malawi. Il ciclone si è formato all'inizio di febbraio al largo delle coste australiane...