L'Inter batte la Juve allo Stadium con catenaccio e polemiche

Non c’è derby in Italia senza polemiche, e Juve-Inter di ieri sera lo ha confermato. I nerazzurri hanno trionfato, interrompendo la serie di 16 vittorie consecutive dei rivali di campionato senza sconfitte e restano saldi nella lotta per lo scudetto, a tre punti da Milan e Napoli e con una partita da recuperare.

Allegri ha iniziato con un 4-2-3-1, con Cuadrado, Dybala e Morata alle spalle di Vlahovic. Questa formula, paradossalmente dovuto al risultato finale, ha tirato fuori la versione migliore degli ultimi mesi della sua Juve, arrivata al riposo con 14 tiri contro i tre rivali e sfiorato più volte l’1-0.

Chiellini colpisce la traversa dopo una brutta partenza di Handanovic e un Dybala in gran forma, alla sua prima apparizione dopo la pausa ufficiale con il club, è a pochi centimetri da un gran gol con un tiro da lontano. L’intensità è stata enorme e Lautaro, con un calcio involontario, ha provocato un infortunio al volto di Locatelli, che poi ha lasciato il campo in lacrime per un problema al ginocchio.

La prima parte si è conclusa al 54′ a causa di uno dei più grandi pasticci del VAR degli ultimi anni. Irrati, dopo aver controllato le immagini del VAR, ha concesso un rigore all’Inter per Morata che ha pestato Dumfries. Szczesny neutralizza il tiro di Calhanoglu, che poi va a prendere la palla e in qualche modo finisce per spingerla tra i pali. L’arbitro ha prima annullato il gol per presunto fallo, poi, sempre convocato dal VAR, ha decretato la ripetizione del rigore perché De Ligt ha invaso l’area ed è stato il primo a raggiungere la palla. Lo stesso Calhanoglu non ha perso la seconda occasione.

Gli uomini di Allegri (che durante il pasticcio del rigore si è letteralmente strappato il cappotto come fa di solito nella sua peggiore rabbia) hanno continuato a dominare la partita dopo la ripresa, chiudendo sul palo con Zakaria e bloccando i milanesi in area fino al fischio finale. Il catenaccio interista però ha resistito.

Andrea TosiCalcioTopDerby d'Italia,Inter,Juventus,Juventus Inter,Serie A
Non c'è derby in Italia senza polemiche, e Juve-Inter di ieri sera lo ha confermato. I nerazzurri hanno trionfato, interrompendo la serie di 16 vittorie consecutive dei rivali di campionato senza sconfitte e restano saldi nella lotta per lo scudetto, a tre punti da Milan e Napoli e con...