Asteroide passa tra Luna-Terra, sfiorandoci, e nessuno ci ha avvisato

L’altro ieri una roccia vagante nello spazio grande come una casa di 10 piani, è passata molto vicina alla Terra. L’asteroide 2017 AG13 era stato scoperto 48 ore prima dal “Lunar and Planetary Laboratory” dell’Università di Arizona, come segnalato da Slooh, la comunità che trasmette in diretta streaming immagini dello spazio.

L’asteroide 2017 AG13 viaggiava a 9,916 Km per secondo, e misura tra i 15 e 34 metri di lunghezza. L’oggetto vicino alla Terra (NEO) è passato, secondo Slooh, a metà distanza tra la Luna e la Terra.

Domanda: cosa sarebbe successo se l’asteroide fosse passato per l’atmosfera?

Secondo un simulatore di impatto degli asteroidi chiamato “Impact Earth!” della Purdue University (link qui), non ci sarebbe andata male come si potrebbe immaginare.

ImpactEarth, simulatore impatto asteroidi online

ImpactEarth, simulatore impatto asteroidi online

Se un asteroide poroso di roccia da 34 metri di lunghezza colpisce la Terra con un angolo di 45 gradi, secondo il simulatore di impatto, questo esploderebbe nell’aria. L’esplosione avrebbe liberato circa 700 kilotoni di energia, una dozzina di volte più potente della bomba atomica di Hiroshima. Per il fatto che l’esplosione sarebbe avvenuta a 16 chilometri di altezza, probabilmente non avrebbe avuto conseguenze sul suolo a livello del mare.

Sempre secondo Slooh, l’asteroide 2017 AG3 era “più o meno della stessa grandezza dell’asteroide che ha colpito Chelyabinsk in Russia nel 2013”. Come ricorderete i suoi effetti sul terreno furono vetri rotti e edifici leggermente danneggiati.

Come ci stiamo proteggendo da possibili minacce invisibili nello spazio?

A gennaio ci si aspetta 38 passaggi ravvicinati come l’asteroide 2017 AG13, secondo il programma NEOs della NASA, dato che ci fa pensare che non sono eventi così rari. Tra gli apparati usati per scoprire questi asteroidi potenzialmente pericolosi per il nostro pianeta, vi è il telescopio NEOCam. La maggior parte di questi asteroidi possono liberare l’energia di una bomba termonucleare se dovessere arrivare a colpire la Terra e, nonostante questa prospettiva, siamo ancora ciechi a molti di questi proiettili vaganti nello spazio.

La settimana scorsa, la NASA ha deciso, per la seconda volta, di non finanziare completamente il telescopio NEOCam con 450 milioni di dollari. Per il momento l’agenzia spaziale di finanziare parzialmente NEOCam e ha scielto altre due missioni per il futuro. Si tratta di Lucy, che esplorerà un insieme di asteroidi nell’orbita di Giove, e Psyche, il quale volerà per investigare il nucleo metallico gigante di quello che è stato definito un “proto-planeta morto” e che sta destando un certo mistero tra gli astronomi.

Per adesso quindi, le potenzialità del telescopio NEOCam per incontrare possibili minacce invisibili nello spazio, continuerà in modo “non sicuro”.

Andrea TosiScienzaTopAsteroide 2017 AG13,Asteroidi,Impact Earth!,Impatto Asteroide,Spazio,Telescopio
L'altro ieri una roccia vagante nello spazio grande come una casa di 10 piani, è passata molto vicina alla Terra. L'asteroide 2017 AG13 era stato scoperto 48 ore prima dal 'Lunar and Planetary Laboratory' dell'Università di Arizona, come segnalato da Slooh, la comunità che trasmette in diretta streaming immagini...