Trovati nella cometa 67P elementi essenziali per creare vita

Scoperti nuovi elementi essenziali per l’origine della vita. Dove? Nell’atmosfera della cometa Churiumov-Guerasimenko 67P, scoperta nel 1969 e sulla quale è atterrato il modulo Philae, trasportato dalla sonda spaziale Rosetta, nel novembre del 2014.

Perchè si possa generare la vita dal nulla, per quello che ne sappiamo, è necessario l’amminoacido glicina che si trova nelle proteine, e fosforo, un componente chiave del DNA e le membrane cellulari. Per la prima volta entrambi gli elementi sono stati trovati nell’atmosfera che avvolge la cometa. Sono state individuate, inoltre, altre molecole come cianuro di idrogeno e solforato di idrogeno.

È la dimostrazione che anche gli organismi più primitivi, come le comete, contengono un miscuglio chimico complesso e che a prescindere dal Sole e la Terra, hanno tutto il necessario per generare la vita, tranne che per l’energia.

La glicina è il blocco più semplice che fa parte della proteina ed era stata precedentemente trovata nei campioni della missione Stardust della NASA ha inviato sulla Terra dalla cometa Wild-2 nel 2006. Tuttavia, la possibile contaminazione di questi materiali ha creato problemi per le loro analisi. Il gruppo di astronomi che si è preso carico di analizzare i dati inviati da 67P, affermano che questa è la “prima rilevazione inequivocabile di glicina nella sottile atmosfera di una cometa“.

Andrea TosiScienzaTopCometa 67P,Glicina,Missione Rosetta,Origini della Vita,Philae,Vita extraterrestre
Scoperti nuovi elementi essenziali per l'origine della vita. Dove? Nell'atmosfera della cometa Churiumov-Guerasimenko 67P, scoperta nel 1969 e sulla quale è atterrato il modulo Philae, trasportato dalla sonda spaziale Rosetta, nel novembre del 2014. Perchè si possa generare la vita dal nulla, per quello che ne sappiamo, è necessario l'amminoacido...