Misteriose pietre stile Stonehenge su Marte.

L’agenzia spaziale della NASA ha indetto una conferenza stampa urgente per domani lunedì 28 settembre 2015. Giornata in qui vi sarà l’eclissi totalte con la “superluna di sangue” e, secondo altri, la frequenza di cambiamento di conscienza con l’Onda X.

La NASA sta probabilmente preparando il mondo per quella che potrebbe essere definita “la più grande scoperta sul pianeta rosso“, provocando, ovviamente, tutte le speculazioni del caso, circa la possibilità di scoprire la vita extraterrestre su Marte.

Un grande mistero su Marte sta per essere rivelato dalla NASA. E’ un evento sensazionale nel quale “gli esperti discuteranno una molto importante scoperta scientifica da Marte”. Di cosa si tratta? Potrebbe significare un sacco di cose: la vita su Marte, testimonianze della vita del passato, di antiche civiltà, un oceano esistente da qualche parte su pianeta.

Le piramidi scoperte su Marte.

Le risposte a queste emblematiche domande, delle quali la NASA mai ha fatto riferimento provocando le proteste di ufologi e cultori della vita aliena che spesso hanno mostrate fotografie misteriose di Marte (non l’ultima quella di rocce disposte in stile Stonehenge), le troveremo (speriamo) nella conferenza stampa che avrà luogo alle ore 11:00 EDT (ossia le ore 17:00 in Italia) del 28 settembre 2015 presso il James Webb Auditorium della NASA a Washington.

Gli esperti che saranno presenti all’importante e urgente conferenza stampa della NASA comprendono Jim Green, direttore di scienza planetaria della NASA e Michael Meyer, scienziato di punta per il Mars Exploration Program.

I misteri risolti di Marte veranno rivelati dalla NASA il 28 settembre.

Molte persone hanno iniziato a speculare sulla natura della scoperta. Mentre in molti credono la NASA annuncerà (finalmente) di aver trovato tracce di vita su Marte, e che in realtà si  può sopravvivere su questo “ostile” pianeta, altri credono invece che la NASA annuncerà “solamente” la scoperta di acqua che scorre sulla superficie del pianeta rosso.

Lujendra Ojha del Georgia Institute of Technology di Atlanta sarà uno degli esperti che si uniranno agli altri scienziati della NASA nella conferenza stampa del 28 settembre. La scienziata aveva per prima sostenuto l’esistenza di acqua salata liquida che passa attraverso alcune regioni di Marte. Se la NASA annuncierà la scoperta dell’acqua cambieranno molte cose, in quanto dove c’è aceua c’è vita. In precedenza gli scienziati della NASA pensavano che fosse impossibile l’esistenza di acqua allo stato liquido su Marte a causa della temperatura molto fredda.

La NASA e il misterioso pianeta rosso.

La maggior parte di quello che sappiamo oggi sul pianeta rosso, è grazie alle informazioni inviateci dal robot alieno della NASA, il rover Curiosity che è stato un componente chiave nella missione su Marte della NASA. Il mese scorso ad esempio, Curiosity ha scoperto rocce di un metro sotto la superficie di Marte che contengono acqua fino a quattro volte in più di quello che si supponeva. Fonte Universe Explorers.

Andrea TosiScienzaTopAcqua su Marte,Marte,NASA,Vita extraterrestre,Vita su Marte
L'agenzia spaziale della NASA ha indetto una conferenza stampa urgente per domani lunedì 28 settembre 2015. Giornata in qui vi sarà l'eclissi totalte con la 'superluna di sangue' e, secondo altri, la frequenza di cambiamento di conscienza con l'Onda X. La NASA sta probabilmente preparando il mondo per quella che...