google chrome

La modalità di navigazione in incognito di Google Chrome è uno strumento popolare che consente agli utenti di navigare sul web senza che la cronologia di navigazione o i dati inseriti nei moduli vengano salvati sul dispositivo, in teoria.

Tuttavia, una nuova dichiarazione di responsabilità di Google rivela che la modalità di navigazione in incognito non è così privata come molti credono. Qualcosa che si sospettava già da tempo.

La dichiarazione di responsabilità attuale di Google Chrome afferma che:

“ora puoi navigare in modo privato e le altre persone che utilizzano questo dispositivo non vedranno la tua attività. Tuttavia, i download, i segnalibri e gli elementi nella lista di lettura verranno salvati”.

Ma la nuova versione della dichiarazione di responsabilità, attualmente disponibile nell’applicazione beta di Chrome Canary, è più esplicita:

“Le altre persone che utilizzano questo dispositivo non vedranno la tua attività, quindi potrai navigare in modo più privato. Questo non cambierà il modo in cui i siti web che visiti e i servizi che utilizzi, inclusi Google, raccolgono dati.

I download, i segnalibri e gli elementi nella lista di lettura verranno salvati”.

Cosa implica il testo aggiornato sulla privacy della modalità di navigazione in incognito di Google Chrome.

Come confermato dai nostri amici di MSPoweruser, la modalità di navigazione in incognito protegge solo la privacy di chi la attiva da ciò che gli altri utenti possono vedere sullo stesso dispositivo. Ma i siti web e i servizi che visiti, inclusi Google, possono ancora raccogliere tutti i dati dell’utente, anche se si sta navigando in modalità di navigazione in incognito.

Google Chrome implementa una serie di miglioramenti alla sicurezza che sono solo l’inizio di una serie di cambiamenti per potenziare la sua interfaccia nel 2024.

Questo cambiamento è molto importante, poiché fin dall’inizio la modalità di navigazione in incognito è stata commercializzata per molto tempo come un modo per proteggere la privacy di tutti durante la navigazione sul web.

Tuttavia, questa nuova dichiarazione di responsabilità suggerisce che la modalità di navigazione in incognito non è così efficace come molti credevano. Al contrario, impedirebbe solo ad altre persone con accesso al dispositivo di sapere quali siti sono stati visitati e nient’altro.

Questo è importante perché significa che potresti non essere così anonimo online come si pensava in precedenza. Fortunatamente, ci sono ancora alcune alternative.

Forse la più funzionale sarebbe utilizzare una VPN. Ma potresti anche optare per l’uso di browser focalizzati sulla vera privacy dei loro utenti, come Brave o Tor, che sono progettati con questo scopo.

Molti saranno sorpresi nel scoprire che Google in realtà non è mai stato così attento alla privacy dei suoi utenti.

Antonio VivesTechTopdati personali,Google,Google Chrome,navigazione in incognito,Privacy
La modalità di navigazione in incognito di Google Chrome è uno strumento popolare che consente agli utenti di navigare sul web senza che la cronologia di navigazione o i dati inseriti nei moduli vengano salvati sul dispositivo, in teoria. Tuttavia, una nuova dichiarazione di responsabilità di Google rivela che la...