Sdoppiamento del Tempo, il sogno utilizzato per rimuovere alcune possibilità future

Lo Sdoppiamento del Tempo è una teoria provata da uno scienziato francese di nome Jean Pierre Garnier Malet (78 anni): dice che viviamo due volte nello stesso tempo, cioè, siamo in due, il tu di adesso e il te di un’altra dimensione.

Questo scienziato parla di come contattare il tuo altro sé, che è nel tuo futuro, e dice che noi sprechiamo ogni notte perché non sappiamo come usare il sogno come si dovrebbe, e ovviamente perché non sappiamo perché funzioni.

Il modo migliore per comprendere il mondo in cui viviamo, è osservando il sogno. Quando cominciamo a sognare, noi crediamo che assolutamente tutto è reale: se appare un elefante nel sogno possiamo persino toccarlo. Ma quando ti svegli ti rendi conto che “non esisteva”, e il luogo dove stavi anche scompare. Succede lo stesso con il mondo che proiettiamo, in cui viviamo, perché tutto è dentro di noi. Noi siamo i creatori, stiamo anche proiettando questa realtà, pertanto anche questa realtà è un sogno: è una semplice proiezione che viene dal nostro “proiettore primario” chiamato ghiandola pineale.

Beh, Jean Pierre dice che sprechiamo i nostri sogni, perché li possiamo riempire cercando di contattare il nostro doppio che è a un tempo sdoppiato , e questo tempo sdoppiato viaggia alla velocità della luce. Cercate di vedere tutte le possibilità future che abbiamo creato con i nostri pensieri e per favore eliminiamo quelle che non ci piacciono per continuare a creare quelli che ci piacciono.

Nel sogno, il nostro cervello raggiunge la fase REM del sonno (Rapid Eye Movement – Movimento oculare rapido), il che significa che in un breve periodo, quando dormiamo, il nostro cervello comincia ad avere un sacco di attività, in realtà più di quello che abbiamo quando siamo svegli, perché stiamo scaricando informazioni dal nostro doppio. Ci si può chiedere, quindi, di scaricare le informazioni più preziose per noi, o se abbiamo un problema, o qualcosa che vorremmo risolvere o raggiungere e per il quale non si riesce a trovare la risposta.

Abbiamo due tempi diversi allo stesso tempo: un secondo in un tempo cosciente e miliardi di secondi in un altro impercettibile momento in cui possiamo fare cose la cui esperienza poi passiamo al

tempo cosciente” – Garnier Malet.

Tutto ciò che dovete fare è contattare il vostro doppio

Dobbiamo dirgli che questa sera scaricheremo tutte le informazioni letteralmente come se tu fossi un computer che sta facendo un download. Quando poi ci svegliamo dobbiamo essere certi ed essere convinti che è sono già scaricate tutte le informazioni necessarie nel vostro cervello, il subconscio.

Il nostro lavoro è solamente prestare attenzione durante il giorno ai segni, alle intuizioni, ai sentimenti e alle sensazioni che sentiamo. Quelli saranno esattamente i segni di come devi agire poiché sai già la risposta e quindi puoi risolvere assolutamente qualsiasi cosa. Questo perché il tuo doppio può vedere tutto.

Un esempio appare nel film Interstellar, dove lo scrittore sa già tutto questo e ha fatto un lavoro incredibile per rappresentare il doppio di quando il protagonista del film sta andando nello spazio alla velocità della luce e entra in questa multidimensione. Lui può vedere se stesso nel passato presente e futuro … questo perché il tempo non è lineare, non funziona come noi crediamo: il tempo è verticale ed è tutto accade proprio ora in un momento, il tempo è compresso e contemporaneamente ampliato.

Il personaggio principale di Interstellar è dentro una sorta di buco nero dove sta vedendo tutte le possibilità di se stesso: è proprio così che funziona il doppio di noi stessi. Lui sta vedendo assolutamente tutto, tutto quello che si fa e si sta guardando se stessi nella futuro, nel passato e nel presente.

Per questo, quando contattiamo il nostro “alter ego”, è importante che si dica esattamente dove ci troviamo, data, giorno, anno, ora, anche il vostro indirizzo esatto in cui vi trovate, e di spiegare esattamente il problema o quello che vogliamo ottenere, quindi ciò che si intende realizzare. Questo perchè il nostro doppio sta vedendo tutte le possibilità: visto che tutto accade contemporaneamente, deve sapere esattamente chi lo sta contattando e così andrà esattamente in quel luogo del nostro tempo per portarci tutto il nostro migliore potenziale futuro. Si risolverà così le informazioni di cui abbiamo bisogno. Si tratta di un mega utile strumento, ma la gente non lo sa perché non ne è a conoscenza.

Il bello di questo processo, è dobbiamo romperci la testa nel cercare di capire come funziona la scissione del tempo. Non c’è bisogno di essere un esperto del Tempo. Dobbiamo solamente essere consapevoli che le notti possono essere utilizzate per contattare il doppio, senza alcuna specifica tecnica. Dobbiamo solo parlare con lui, con la nostra mente, come se stessimo parlando con una persona qualsiasi.

Per tutto il giorno stiamo costantemente producendo pensieri.

I pensieri che stiamo fabbricando, non solo ci pregiudicano o ci aiutano a creare benefici per noi, ma per tutto il mondo. Un po’ come spiegato nella teoria della Risonanza Morfica di Rupert Sheldrake. Questo perché i nostri pensieri si stanno collocando sulla nuvola. Se una persona si “sintonizza” con la nostra vibrazione, può scaricare queste informazioni che abbiamo creato. Questo significa che può manifestarsi con situazioni sia negative quanto positive. E’ quindi importante prendere la responsabilità di tutto ciò che si pensa e quello che sentiamo tutto il tempo. Solo questa è la parte difficile di tutta la cosa.

Proprio per il fatto che è la parte difficile, possiamo chiedere aiuto al nostro doppio. A lui possiamo chiedere di cancellare tutti le emozioni e i pensieri negativi assieme alle possibilità future che non saranno di nostro beneficio, lasciando quindi solo quelle che noi desideriamo veramente.

Ecco che il risveglio dal sogno, sarà differente. Ci sveglieremo sapendo che nulla di male può accadere oggi. Che tutte le possibilità future negative sono stati eliminate. Che ci aspetta solamente il meglio per noi, perchè lo abbiamo creato. Perchè il nostro doppio, ossia noi stessi in un altro tempo e un altro spazio, sempre è al nostro servizio.

Fonte: Facebook

Andrea TosiLifeStyleTopCervello,Futuro,Ghiandola pineale,Metafisica,Sognare,Teoria quantistica
Lo Sdoppiamento del Tempo è una teoria provata da uno scienziato francese di nome Jean Pierre Garnier Malet (78 anni): dice che viviamo due volte nello stesso tempo, cioè, siamo in due, il tu di adesso e il te di un'altra dimensione. Questo scienziato parla di come contattare il tuo...