L'industria dello zucchero pagò scienziati per mentire

Credete ancora che lo zucchero non faccia male? Forse dovete rivedere un attimo le vostre convinzioni. Negli anni cinquanta emersero vincoli in ambito della salute, tra lo zucchero e le malattie coronariche. Però uno studio pubblicato dall’Università di Harvard nel 1967, concluse che la colpa di tali disturbi cardiaci erano dei grassi.

Oggi si è scoperto che questo lavoro era stato finanziato dall’associazione Sugar Research Foundation (l’industria dello Zucchero), oggi diventata Sugar Association, la quale “corruppe” i ricercatori di Harvard per pubblicare un’analisi sullo zucchero e sui grassi in rapporto alla salute del cuore.

L’analisi doveva parlare bene dello zucchero e male dei grassi. Ognuno dei ricercatori ha ricevuto una bustarella del valore degli attuali 50 mila dollari. Sia gli scienziati coinvolti nello scandalo che i membri dell’associazione sono tutti deceduti.

Così è stata manipolata l’opinione pubblica, inclinando l’ago della bilancia a loro favore per decenni, senza importare i danni che in realtà provoca lo zucchero alla nostra salute. Nonostante sia stato dimostrato il pericolo dello zucchero, e nonostante questo clamoroso scandalo di corruzione, sembra non cambiare il giudizio della gente sullo zucchero.

Ricordiamo che anche l’industria del tabacco ha finanziato studi a loro favore, fino a quando non furono più capaci di negare l’evidenzia dei danni provocati dal fumo, anche a suon di costosissime sentenze in tribunale. Che sia arrivata (finalmente) l’ultima ora dello zucchero?

Andrea TosiSaluteTopHarvard,Mafia,Salute,Sugar Association,Zucchero
Credete ancora che lo zucchero non faccia male? Forse dovete rivedere un attimo le vostre convinzioni. Negli anni cinquanta emersero vincoli in ambito della salute, tra lo zucchero e le malattie coronariche. Però uno studio pubblicato dall'Università di Harvard nel 1967, concluse che la colpa di tali disturbi cardiaci...