Giornata internazionale per la Diversità Biologica 2021: Molto su cui riflettere, poco da festeggiare

Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Biodiversità. Questa commemorazione risale al 1993 e il suo obiettivo è che tutti gli abitanti del pianeta conoscano il ruolo che la biodiversità gioca nello sviluppo sostenibile e nella lotta alla fame e alla povertà, poiché influenza la quantità e la qualità del cibo e fornisce le risorse essenziali per produrre medicinali, vestiti, prendersi cura dell’acqua, proteggere l’ambiente e molto altro ancora.

La biodiversità è collegata a tutti quei fattori che determinano la qualità della vita delle persone, quindi se la distruzione delle risorse biologiche continua, non solo sarà impossibile raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio stabiliti dall’ONU, ma anche che, senza animali e piante, i prossimi a

estinguersi saranno gli esseri umani.

Una responsabilità comune

La biodiversità o diversità biologica è chiamata l’insieme degli esseri viventi che condividono un habitat comune e quindi fanno parte dei vari ecosistemi che lo compongono. All’interno di questa denominazione ci sono le diverse specie di flora e fauna ed è dovere e responsabilità dell’uomo proteggere i nostri vicini del pianeta, soprattutto perché gli dobbiamo così tanto, che senza di loro non potremmo sopravvivere.

La diversità biologica insieme all’acqua, all’energia, alla salute e all’agricoltura sono settori che richiedono un’attenzione particolare, se la situazione nel mondo deve migliorare. Con questo obiettivo, è essenziale ridurre in modo significativo gli effetti negativi che le azioni umane hanno sulla biodiversità e per questo è necessario che i governi assumano questo impegno, elaborino strategie nazionali e stanzino risorse sufficienti per metterle in pratica.

Ma preservare la biodiversità non è una sfida che riguarda solo i governi, ma è necessario che tutte le organizzazioni possibili siano coinvolte, così come il settore privato, le autorità regionali e, naturalmente, ogni cittadino. Se non cambiamo e smettiamo di danneggiare l’ambiente, ci attende un futuro molto cupo.

Minacce e aiuti

La diversità biologica è principalmente influenzata dalle azioni umane, che riconvertono o distruggono i loro habitat, introducono specie invasive, inquinano l’ambiente, sfruttano eccessivamente le risorse naturali, generano rifiuti e, in ultima analisi, impediscono l’autoregolazione dei sistemi e la sopravvivenza di migliaia di specie. Oltre all’urgente necessità di cambiare un modello di consumo globale, ogni persona può aiutare a preservare e difendere la biodiversità: acquistare cibo biologico, utilizzare imballaggi riutilizzabili, riciclare, coltivare specie autoctone e stagionali, rispettare la fauna selvatica e contrastare il traffico illegale di specie.

Valentina ContiScienzaTopAmbiente,Biodiversità,Ecologia
Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Biodiversità. Questa commemorazione risale al 1993 e il suo obiettivo è che tutti gli abitanti del pianeta conoscano il ruolo che la biodiversità gioca nello sviluppo sostenibile e nella lotta alla fame e alla povertà, poiché influenza la quantità e la qualità...