frammento ufo schiantato autentico

SPAZIO UFO – Il ricercatore Isaac Koi ha recentemente pubblicato alcuni dettagli sorprendenti, ma poco conosciuti, su un oggetto spaziale sospetto che è stato trovato in Canada, nel lontano 1968. Il promemoria in questione si intitola “UFO Found in Northern Saskachewan” e afferma che l’esame ha rivelato che la mostra era probabilmente parte di un veicolo che viaggiava nello spazio.

I documenti correlati discutono varie potenziali spiegazioni e includono anche un numero considerevole di fotografie del “pezzo di metallo”. Documenti pertinenti indicano che un frammento di titanio al 99% con un materiale bianco, cristallino, simile alla ceramica su un lato è stato trovato intorno all’ottobre 1968 (ma i test hanno indicato che era stato “inattivo per più di 90 giorni”) nell’area del lago Wollaston di Saskachewan, Canada.

Il memorandum afferma che l’oggetto era realizzato in titanio (99% di purezza), lungo un metro e mezzo e largo circa 80 centimetri, e pesava tra i 5 ei 7 chili. “Questo sarebbe stato il più grande pezzo di satellite mai atterrato sulla terra”. Quella nota è stata indicata da un quotidiano locale, The Leader Post, che era a conoscenza del ritrovamento.

Un rapporto del 29 ottobre 1968 fornisce i risultati di una determinazione della composizione chimica dell’oggetto, indicando che si trattava di “titanio ad alta purezza”.

Spiegazione delle fotografie

Un documento non datato intitolato”‘Spiegazione delle fotografie” fornisce una descrizione dettagliata delle viste utilizzate per scattare ciascuna delle numerose fotografie dell’archivio e si conclude con varie note e commenti. La nota D in quella pagina afferma che “il profilo della lama suggerisce che è stata progettata per avere la forma di un cono” e si riferisce anche ai rivetti sull’oggetto.

Sebbene diverse pagine suggeriscano che l’oggetto facesse parte di un aereo o di un cono missilistico, entrambi questi suggerimenti sono respinti in un memorandum datato 5 novembre 1968 (intitolato anche ‘UFO Found in Northern Saskatchewan’) sulla base del fatto che:

UFO Found in Northern Saskachewan

L’uso del titanio ad alta purezza argomenta “contro la possibilità che si tratti di una parte di un aereo” e due funzionari della Canadian Forces Base di Moose Jaw erano fiduciosi che “non corrispondesse nel progetto a nessun materiale che potrebbe essere coinvolto nella progettazione di missili del tipo dislocato sul suolo canadese e altri in servizio all’estero come divennero noti“.

Una nota del capo della ricerca sull’atmosfera superiore del Consiglio nazionale delle ricerche e di rappresentanti del governo e dell’Osservatorio del Dominio erano venuti a conoscenza del recupero di questo materiale, conclude che esistono ancora tre possibilità.

Potrebbe essere parte di un satellite Courier lanciato dalla base aerea di Vandenberg negli Stati Uniti, oppure fa parte di un satellite lanciato dall’URSS, oppure potrebbe anche far parte della giacca protettiva in cui sono i satelliti canadesi “Allouette sono stati lanciati I e II”.

Questo memorandum commenta anche che “se l’identità di questo materiale può essere stabilita come componente satellitare, costituirà il più grande oggetto recuperato in questo continente e forse nel mondo“.

È interessante notare che il Center for Orbital and Reentry Debris Studies ha un sito Web che elenca i pezzi più importanti di detriti recuperati dallo spazio nel corso degli anni. Ma questo elenco cronologico non sembra includere i resti dell’UFO ritrovati in Canada sopra menzionati…

Andrea TosiScienzaTopAlieni,Foto UFO,immagini ovni,ovni,Spazio UFO,SPAZIO UFO OVNI,UFO Canada,UFO Files,UFO OVNI,video ufo,video ufo youtube
SPAZIO UFO - Il ricercatore Isaac Koi ha recentemente pubblicato alcuni dettagli sorprendenti, ma poco conosciuti, su un oggetto spaziale sospetto che è stato trovato in Canada, nel lontano 1968. Il promemoria in questione si intitola 'UFO Found in Northern Saskachewan' e afferma che l'esame ha rivelato che la...