Base Aliena sulla Luna distrutta da un ordigno nucleare della NASA?

In molti si chiedono se la NASA non abbia nascosto al mondo l’esistenza di basi extraterrestri sulla Luna. Ancora più grave sarebbe sapere che ha deliberatamente distrutto importanti strutture aliene sulla Luna nel 2009.

L’idea che la nostra Luna potrebbe ancora conservare misteriose strutture costruite milioni di anni fa da una razza aliena intelligente non è nuova. Nel corso degli anni, innumerevoli foto di UFO e di altre strutture anomale hanno mostrato costruzioni con architetture complesse che non potrebbero essere state costruite dagli abitanti primitivi della terra.

Ma vi è un presupposto che attira i teorici della cospirazione come un magnete e ha a che fare con la missione NASA 2009 LRO/LCROSS. Il 18 giugno del 2009 la NASA ha lanciato una nuova duplice missione – una sonda chiamata Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) e un veicolo spaziale più piccolo chiamato LCROSS (Lunar Crater Observation and Sensing Satellite).

L’unico scopo di LRO era quello di fornire mappe dettagliate della superficie lunare, mentre LCROSS aveva una missione kamikaze: è stato inviato in rotta di collisione precisa e accuratamente su una specifica area, un cratere ubicato nei pressi del Polo Sud della Luna

Secondo la dichiarazione ufficiale dell’Agenzia Spaziale Americana, l’impatto causato dalla LCROSS avrebbe determinato la presenza (o l’assenza) di acqua nel cratere lunare Cabeus, ma alcuni teorici della cospirazione la pensano in tutt’altro modo.

Credono che LCROSS aveva una missione più complessa e un carico utile più distruttivo di quello che l’agenzia spaziale afferma. Un piccolo ordigno nucleare con lo scopo di distruggere la base aliena che si trova intorno al cratere lunare. Ma perché avrebbero dovuto fare una cosa del genere sul nostro satellite naturale (o artificiale)?

La risposta a questa domanda non occorre un enorme sforzo mentale. Se una specie extraterrestre vorrebbe mantenere un occhio vicino l’evoluzione del genere umano, la Luna sarebbe probabilmente il luogo ideale per accamparsi. Dopo tutto, nella nostra corsa allo spazio, abbiamo fatto lo stesso, perché è semplicemente una questione di logistica.

Il 9 ottobre del 2009 alle ore 07:31, LCROSS ha compiuto con la sua missione di impatto sulla Luna ad una velocità di 9000 Km/h. Nessuno ha visto nulla in quanto il luogo dell’impatto si trovava sul lato oscuro della Luna. Anche se la NASA ha trasmesso l’evento in diretta, ci sono alcuni che credono tutto il video sia stata una produzione di Hollywood, cosa che comunque non ha necessitato una grande abilità in quanto il filmato dal vivo ha mostrato, in realtà, molto poco. Come dice lo scienziato lunare e planetario Dr. Paul Spudis: “… Ahimè, il pennacchio gigante detriti promesso dalla NASA con l’impatto era invisibile dalla Terra, lasciando una sensazione di inganno nel pubblico“.

Andrea TosiScienzaTopAlieni sulla Luna,Base Segreta,Cospirazione,Cratere lunare,LCROSS,Luna,NASA
In molti si chiedono se la NASA non abbia nascosto al mondo l'esistenza di basi extraterrestri sulla Luna. Ancora più grave sarebbe sapere che ha deliberatamente distrutto importanti strutture aliene sulla Luna nel 2009. L'idea che la nostra Luna potrebbe ancora conservare misteriose strutture costruite milioni di anni fa da...