L'addio dei Pooh dalla scena musicale italiana.

I Pooh si sciolgono. Dopo 50 anni di storia della musica italiana, i Pooh (formatesi a Bologna nel 1966) preparano l’addio alle scene. La band vuole chiudere la carriera nel modo migliore. L’anno prossimo, nel 2016, saranno infatti cinquant’anni da quando il recente scomparso Valerio Negrini (1946-2013), sotto nella foto storica, ha avuto la geniale idea di fondare il gruppo. Per il grande addio i Pooh si riuniranno con la formazione al completo.

Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian, Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli hanno annunciato così che concluderanno la storica avventura dei Pooh, con due grandi concerti evento nel 2016, il 10 giugno a Milano e il 15 a Roma, per i quali è prevista una enorme affluenza di pubblico.

Annunciata anche la pubblicazione di un album a tiratura limitata e uno speciale su Rai Uno in primavera.

Foto storica dei Pooh con Valerio Negrini.

Michele Monina su Il Fatto Quotidiano scrive: “Cinquant’anni sono in effetti tanti, forse troppi. Le uscite discografiche si sono nel tempo diradate, lo smalto un po’ perso, l’ispriazione, giustamente, pure. I Pooh sono la band italiana per antonomasia, quella che, se uno si risvegliasse dal coma dopo qualche decennio, si meraviglierebbe di trovare ancora qui, Fassari insegna”. Come non darle ragione?

Andrea PaolaIntrattenimentoMusica,Pooh
I Pooh si sciolgono. Dopo 50 anni di storia della musica italiana, i Pooh (formatesi a Bologna nel 1966) preparano l'addio alle scene. La band vuole chiudere la carriera nel modo migliore. L’anno prossimo, nel 2016, saranno infatti cinquant’anni da quando il recente scomparso Valerio Negrini (1946-2013), sotto nella...