Impatto Asteroide WF9 e la Fine del Mondo, doveva essere oggi...

Un astronomo russo aveva ipotizzato enormi tsunami e distruzione generalizzata sulla Terra oggi 16 febbario 2017, a causa dell’impatto dell’asteroide 2016 WF9. E invece, a quanto sembra, abbiamo scongiurato anche questa volta la Fine del Mondo. Il ricercatore aveva anche evidenziato come questo asteroide in realtà fosse un pezzo del misterioso pianeta Nibiru che secondo molti ricercatori di UFO e Alieni, sarebbe pure in avvicinamento verso la Terra. Beh,  è vero che la NASA non ha ancora idea di cosa possa essere esattamente questo asteroide, ma l’unica cosa che sappiamo per certo, e ce lo dice la scienza ufficiale, è che mancherà la Terra, passando ad una distanza di circa 32 milioni miglia il 25 febbraio.

La Terra continua nella sua esistenza. Fino a oggi, nel nuovo secolo, ne abbiamo viste di cotte e di crude, eppure siamo ancora qui. Abbiamo superato indenni il millennium bug, l’allineamento planetario del maggio 2000, il ritorno della “bestia” e la nascita dell’Anticristo del 06-06-06 (6 giugno 2006, il sesto giorno del sesto mese del sesto anno del millennio).

E non solo, abbiamo superato anche il giudizio universale del 21 maggio 2011, la profezia Maya del 21-12-2012, l’annunciato cataclisma provocato da Nibiru nel 2014, l’impatto con l’asteroide gigante del 24 settembre 2015 (uno dei tanti profetizzati).

Bene oggi possiamo aggiungere a questa lunga serie di date fake di profezie apocalittiche anche quella dell’asteroide WF9 del 16-02-2017. Persino Nostradamus si rivolterebbe nella tomba davanti a tante false profezie. Siamo ancora vivi ragazzi e questo è l’importante :)

Profezie della Luce

Andrea TosiScienzaTopAsteroide 2016 WF9,Asteroidi,Fine del Mondo,Impatto Asteroide,Nibiru,Pianeta X,Tsunami
Un astronomo russo aveva ipotizzato enormi tsunami e distruzione generalizzata sulla Terra oggi 16 febbario 2017, a causa dell'impatto dell'asteroide 2016 WF9. E invece, a quanto sembra, abbiamo scongiurato anche questa volta la Fine del Mondo. Il ricercatore aveva anche evidenziato come questo asteroide in realtà fosse un pezzo...