Il Settecento e le origini della roulette

Giochi simili alla roulette erano praticati già al tempo degli antichi Greci e Romani. I giocatori tracciavano dei segni per terra, e ciascun segno indicava uno dei partecipanti. Poi facevano girare uno scudo o la ruota di un carro con una freccia al suo interno per determinare chi fosse il giocatore.

Alcuni storici, invece, sostengono che un gioco simile alla roulette fosse stato importato nel mondo occidentale da un monaco cinese. Tuttavia, l’ipotesi più accreditata oggi è che la roulette abbia le sue radici nella Francia del diciottesimo secolo, così come tanti altri giochi da casino. Secondo le fonti storiche, nacque più precisamente a Parigi nel 1796. Sembra che questo celebre gioco derivi dalle teorie di Blaise Pascal sul moto perpetuo, così come da giochi più antichi come Reiner, Roly Poly ed Asso di cuori.  Verso la fine del Settecento, la roulette era ormai estremamente popolare negli ambienti nobiliari.

L’Ottocento e la nascita della roulette francese, quella con un solo zero

Agli inizi del 19esimo secolo, la ruota della roulette aveva due zeri, un po’ come l’attuale roulette americana che ha il doppio zero. Nel 1843, però, i fratelli Louis e François Blanc, di origine francese, idearono una ruota con uno zero solo, per permettere ai giocatori di vincere più facilmente e, di conseguenza, aumentare il numero di giocatori nei casinò. Nacque così la roulette francese. Il debutto della nuova modalità di gioco avvenne a Bad Homburg, in Germania.

A metà del secolo, la roulette sbarca a Monte Carlo, il cui grande casinò era ormai rimasto l’unico legale in Europa. Poco dopo, le prime roulette compaiono in America, affiancandosi ad altri giochi da casinò estremamente popolari nel Nuovo Mondo come il poker.

Le prime roulette in America avevano uno zero, un doppio zero e un’aquila americana, il che conferiva un vantaggio enorme al banco, con un payout medio per i giocatori di circa il 90%. L’aquila americana venne ben presto eliminata proprio per soddisfare le proteste dei giocatori.

Inoltre, spesso la ruota non era visibile sul banco come oggi, il che portava spesso i giocatori ad accusare i croupier di truffa. Superati questi intoppi iniziali, man mano che i casinò creavano nuove regole, la roulette divenne estremamente popolare anche negli Stati Uniti.

Il Novecento e l’era del Proibizionismo

Gli inizi del Novecento sono segnati dal Proibizionismo e, di conseguenza, da divieti legati ai giochi da casinò. Intorno al 1910, i giochi da casinò erano illegali in tutti gli stati. Nel 1931, però, per cercare di far ripartire l’economia dopo la Grande depressione e il crollo di Wall Street, il Nevada legalizzò nuovamente i casinò. Ecco dunque che a Las Vegas si ricominciò a giocare alla roulette americana.

In Europa, fino agli anni Settanta l’unico casinò legale era quello di Monte Carlo, dove si giocava alla roulette europea, quella con lo zero verde. Dagli anni Settanta in poi, i casinò e la roulette iniziarono a diffondersi anche in altre città del mondo.

I tempi moderni e l’avvento delle roulette online

Oggi, il gioco della roulette online sta facendo seria concorrenza ai casinò offline, così come altri giochi digitali da casinò. Il giocatore seleziona il valore dei suoi gettoni e li posiziona sulle caselle con un semplice clic.

A questo punto, le roulette online si dividono tra tradizionali e live. Nella roulette live, il giocatore può interagire via chat con un croupier in carne ed ossa, il quale annuncerà “les jeux sont faits” al termine del tempo disponibile per fare la propria puntata, e poi girerà la ruota.

Nella roulette online tradizionale, un messaggio avverte i giocatori quando è possibile puntare, e quando il tempo è scaduto. È possibile giocare in modalità multigiocatore, per condividere il divertimento con un amico, e utilizzare “soldi virtuali” anziché i soldi veri. I soldi virtuali sono una grande opportunità perché permettono ad un giocatore inesperto di familiarizzare con le regole del gioco e fare un po’ di pratica prima di mettere mano al portafoglio.

Nella maggior parte dei casinò online che offrono questa possibilità, è possibile giocare a soldi virtuali per tutto il tempo che si desidera. Se i soldi finti finiscono, basta premere un pulsante per averne immediatamente una nuova scorta.

Antonio VivesTechTopCasinò,Giocare online,Giochi,Giochi digitali,Giochi Gratis Online,Roulette,Roulette online
Giochi simili alla roulette erano praticati già al tempo degli antichi Greci e Romani. I giocatori tracciavano dei segni per terra, e ciascun segno indicava uno dei partecipanti. Poi facevano girare uno scudo o la ruota di un carro con una freccia al suo interno per determinare chi fosse...