Dimenticatevi del Pianeta 9: le prove sul Pianeta 10 rafforzano l'ipotesi Nibiru

Secondo i recenti annunci, un decimo pianeta grande quanto Marte starebbe in agguato ai bordi del nostro sistema solare. Gli scienziati hanno scoperto che le orbite della Fascia di Kuiper inclinano in media, a circa 8 gradi rispetto al piano invariabile. In altre parole, qualcosa di origine sconosciuta sta modificando il piano orbitale medio nel sistema solare esterno.

Gli scienziati del “Lunar and Planetary Laboratory” dell’Università di Arizona (LPL) sono convinti che un oggetto invisibile con una massa di dimensioni tra quella della Terra e quella di Marte, potrebbe stare in agguato nella Cintura di Kuiper. Il tutto fa pensare all’esistenza del famigerato Pianeta X. meglio conosciuto con il nome di Nibiru.

Secondo gli astronomi, l’oggetto di “massa planetaria” sembra interessare le orbite di altri corpi più piccoli situati all’interno della Fascia di Kuiper. Il Pianeta X è molto diverso dal Pianeta 9, un pianeta supermassitario che hanno detto orbitare il Sole dagli altri bordi del nostro sistema solare.

L’evidenza per il pianeta nove è stata annunciata nel 2016, quando gli astronomi di Caltech in California hanno incontrato numerosi oggetti astronomici con orbite altamente erratiche. Comunque, secondo un nuovo studio, Kat Volk e Renu Malhotra, entrambi del Laboratorio Planetario e Lunare dell’Università dell’Arizona, presentano prove molto convincenti dell’esistenza del

Pianeta X, un corpo celeste delle dimensioni di Marte che si trovano in un’orbita Al di là di Nettuno.

Leggi anche: NIBIRU minaccia la Terra? Donald Trump e Putin nascondono la verità?

Secondo gli autori della ricerca, il misterioso pianeta ha rivelato la sua presenza attraverso il suo controllo sui piani orbitali di una popolazione di rocce spaziali noti come KBOs o Oggetti Fascia Kuiper (Kuiper Belt Objects), nelle regioni gelide del nostro Sistema Solare.

La Fascia di Kuiper è stata nominata dall’astronomo olandese americano Gerard Kuiper, anche se non aveva predetto la sua esistenza. Nel 1992 è stato scoperto 1992 QB1, il primo oggetto della Cintura di Kuiper (KBO) vicino  Plutone. Dalla sua scoperta, il numero di oggetti KBO noti è aumentato a oltre mille e si pensa che esistano più di 100 mila oggetti KBO con oltre 100 km di diametro.

Mentre la maggior parte degli KBO orbita intorno al Sole con inclinazioni orbitali che non si discostano dalla media di ciò che gli astronomi chiamano “il piano invariabile” del nostro sistema planetario, alcuni oggetti più lontani dalla Fascia di Kuiper si comportano in modo molto diverso.

Leggi anche: Nibiru Pianeta X “rubato” dal nostro Sole.

Infatti, Volk e Malhotra hanno scoperto che le loro orbite inclinano, in media, a circa 8 gradi rispetto al piano invariabile. In altre parole, qualcosa di origine sconosciuta sta modificando il piano orbitale medio nel sistema solare esterno.

La spiegazione più probabile dei nostri risultati è che vi sia una massa invisibile“, ha dichiarato l’autore principale Volk. “Secondo i nostri calcoli, qualcosa di altrettanto massiccio come Marte sarebbe necessario per provocare il warp che abbiamo misurato”.

Insomma, secondo Volk e Malhotra, c’è un corpo celeste delle dimensioni di Marte che si trovano intorno ai 60 AU dal sole, e che influenza i KBO situati a circa 10 UA da entrambi i lati.

“I KBO distanti osservati sono concentrati in un anello di larghezza di circa 30 AU e sentirebbero la gravità di una tale massa planetaria nel tempo, quindi è facile ipotizzare che sia una massa planetaria a causare lo spettro osservato e che non è irragionevole in quella distanza”, ha detto Volk.

Altra possibile teoria potrebbe essere quella del passaggio di una stella

“Dopo il passaggio della stella, tutti gli KBO torneranno alla precessione intorno al loro piano precedente”, ha detto Malhotra. “Questo avrebbe richiesto un passaggio estremamente vicino a circa 100 UA e il warp sarebbe stato cancellato entro 10 milioni di anni, quindi non lo considereremo uno scenario probabile”.


Fonti:

Originale > Forget Planet 9—There is evidence for planet TEN

Planet 10? Another Earth-Size World May Lurk in the Outer Solar System

Andrea TosiScienzaTopFascia di Kuiper,Nibiru,Pianeta X,Sistema Solare
Secondo i recenti annunci, un decimo pianeta grande quanto Marte starebbe in agguato ai bordi del nostro sistema solare. Gli scienziati hanno scoperto che le orbite della Fascia di Kuiper inclinano in media, a circa 8 gradi rispetto al piano invariabile. In altre parole, qualcosa di origine sconosciuta sta...