Come bloccare l'aggiornamento a Windows 10 obbligatorio

Molte persone che usano ancora Windows 7 e Windows 8.1 lo fanno per gusto in quanto si sono conformati con il loro sistema operativo incluso per la politica della privacy. Non vogliono cambiare al nuovo Windows 10. Nonostante questo Windows vuole raggiungere l’obiettivo, entro il 2018, di avere almeno un miliardo di utenti che utilizzano Windows 10. Microsoft sta cercando di convincere gli utenti all’aggiornamento in vari modi, come ad esempio l’incomodo avviso per attuare con la migrazione, download silenziosi (con conseguente occupazione di banda) e con i suoi soliti “aggiornamenti raccomandati”.

Esiste una forma manuale per bloccare in questo senso Windows, però non tutti gli utenti sono disposti a modificare il registro di Windows e altri componenti vitali del proprio computer senza sapere a fondo quello che stanno facendo. per fortuna è nata una nuova applicazione gratuita e portatile che fa al caso nostro. Si chiama Never10, realizzata da Gibson Research Corporation. È una app che permette di bloccare con un click questa fastidiosa insistenza da parte di Microsoft.

La magia di Never10 consiste nel rendere automatico il processo di disattivazione dell’aggiornamento a Windows 10 una volta per tutte. Si tratta di una cambio di configurazione e non viene installato alcun software. Infatti Never10 è portatile in modo che si può eliminare dopo il suo utilizzo. Se in futuro cambiate idea e volete aggiornare a Windows 10 il vostro computer, potrete sempre riattivare gli aggiornamenti sempre con Never10. Precisiamo che l’applicazione blocca l’arrivo di Windows 10 e non degli aggiornamenti di sicurezza. In questo modo il vostro computer si mantiete sicuro mentre Never10 si occupa di altro.

Link: pagina per scaricare Never10.

Antonio VivesTechTopAggiornamento Software,Aggiornamento Windows,App,Never10,Windows 10
Molte persone che usano ancora Windows 7 e Windows 8.1 lo fanno per gusto in quanto si sono conformati con il loro sistema operativo incluso per la politica della privacy. Non vogliono cambiare al nuovo Windows 10. Nonostante questo Windows vuole raggiungere l'obiettivo, entro il 2018, di avere almeno...