OSIRIS-REx e' una navicella spaziale inviata sul vicino asteroide 101955 Bennu

Lo sapevate che la luce del Sole puo’ far cambiare la traiettoria di un asteroide nello Spazio? Ebbene sì, gli scienziati della NASA lo hanno dimostrato grazie la missione “OSIRIS-REx Sample Return Mission” la quale studia anche quello che viene chiamato l’effetto Yarkovsky.

OSIRIS-REx e’ una navicella spaziale inviata sul vicino asteroide 101955 Bennu, proprio per studiare questo fenomeno. Il nodo ascendente dell’orbita di questo asteroide e’ prossimo all’orbita della Terra e l’oggetto spaziale ha ripetuti incontri ravvicinati con il nostro pianeta, cosa che potrebbero far pensare ad un possibile impatto.

L'effetto Yarkovsky nello Spazio

In astronomia il cosiddetto effetto Yarkovsky indica una variazione (ipotizzata fin dal 1900 dall’ingegnere civile russo Ivan Osipovich Yarkovsky (1844-1902), indotta dalla radiazione solare sull’orbita degli asteroidi. Tale spinta è misurabile col radar.

L’effetto viene prodotto nel momento in cui gli asteroidi assorbono energia dal Sole e la re-irradiano nello spazio come calore. Ecco di seguito un filmato della NASA che spiega la missione OSIRIS-REx e questo particolare fenomeno che puo’ regalare proiezioni di possibili impatti di asteroidi con la Terra in forma piu’ precisa.

Antonio VivesScienzaAsteroide Bennu,Asteroidi,Astronomia,Effetto Yarkovsky,NASA,OSIRIS-REx,Radiazione solare,Spazio
Lo sapevate che la luce del Sole puo' far cambiare la traiettoria di un asteroide nello Spazio? Ebbene sì, gli scienziati della NASA lo hanno dimostrato grazie la missione 'OSIRIS-REx Sample Return Mission' la quale studia anche quello che viene chiamato l'effetto Yarkovsky. OSIRIS-REx e' una navicella spaziale inviata sul...