Allerta FDA sul vaccino J&J: possibile legame con sindrome Guillain-Barre

La Food and Drug Administration (FDA), l’ente statunitense preposto al controllo e alla regolamentazione dei farmaci, ha emesso un nuovo avvertimento per il vaccino anti-Covid di Johnson&Johnson, che potrebbe comportare una rara reazione neurologica nota con il nome di sindrome di Guillain-Barre. Le autorità sanitarie hanno parlato di «un piccolo rischio possibile», che sarebbe dalle tre alle cinque volte più alto nei vaccinati con il preparato monodose.

La sindrome, in sintesi, è un disturbo infiammatorio provocato dal sistema immunitario che attacca il sistema nervoso periferico. Gli effetti principali sono la debolezza muscolare e la perdita della sensibilità distale. La Fda e il CDC americano hanno analizzato le cartelle di un centinaio di persone che hanno sviluppato la rara sindrome dopo aver ricevuto il vaccino monodose di Johnson&Johnson. La maggior parte dei casi ha riguardato uomini, perlopiù dai 50 anni in su. In quasi tutti i casi approfonditi si è reso necessario il ricovero dei pazienti. Uno di questi è deceduto.

Andrea TosiSaluteTopCoronavirus,Covid-19,FDA,Sindrome di Guillain-Barre,Sistema immunitario,Vaccino Coronavirus,Vaccino Johnson&Johnson
La Food and Drug Administration (FDA), l'ente statunitense preposto al controllo e alla regolamentazione dei farmaci, ha emesso un nuovo avvertimento per il vaccino anti-Covid di Johnson&Johnson, che potrebbe comportare una rara reazione neurologica nota con il nome di sindrome di Guillain-Barre. Le autorità sanitarie hanno parlato di «un...