Inventato bio-cemento che si ripara da solo

L’inventore si chiama Henk Jonkers ed e’ professore di microbiologia presso l’Università Tecnica di Delft, in Olanda. Egli ha sviluppato un tipo di cemento con la capacita’ di riparare se stesso. Si tratta di una invenzione che potrebbe cambiare la storia del materiale da costruzione piu’ popolare al mondo, fin dai tempi dei Romani.

Sappiamo che con il passare degli anni si formano delle crepe nel cemento, le quali potrebbero causare collassi nelle strutture. Attraverso queste crepe avviene l’infiltrazione di acqua che possono raggiungere l’armatura in ferro che con il tempo verra’ corrosa fino a mettere in discussione la resistenza della struttura. Ma ecco che l’invenzione del bio-cemento tutto questo non succedera’ piu’, in quanto l’uso dei batteri riparera’ le crepe.

FOTO Henk Jonkers e il suo cemento "magico"

Henk Jonkers (nella foto) ha trovato la soluzione a questo problema, mescolando il cemento con batteri innocui e nutrienti necessarie perche’ possano produrre calcite. Questa miscela rimane inerte per anni in quanto per funzionare necessita di un emento fondamentale: l’acqua. Cosi’, quando inizieranno ad esserci perdite d’acqua in eventuali fessure, i batteri saliranno allo scoperto e nutrendosi di sostanze nutritive, produrranno pietra calcare che formera’ la riparazione.

Le spore restano in sospeso fino a quando l’acqua piovana non si fara’ nelle crepe. A questo punto i batteri appartenenti al genere Bacillus si attiveranno e cominceranno la produzione di calcare. Il ricercatore ha scelto questo tipo di batteri perche’ sono in grado di vivere in condizioni alcaline e produrre spore che possono sopravvivere per decenni senza bisogno di cibo e ossigeno.

Per produrre questa pietra calcare, i batteri hanno bisogno di una fonte di alimentazione, che Jonker ha deciso che sia il lattato di calcio, il quale viene aggiunto in capsule di plastica biodegradabili. Una volta che l’acqua entra attraverso le fessure del muro di cemento, le capsule si rompono ed i batteri iniziano a lavorare. Con la germinazione si moltiplicano, si alimentano di lattato, e nel farlo combinano il calcio con gli ioni di carbonato per formare calcite o calcare che chiude le crepe. Maggiori informazioni qui.

Antonio VivesScienzaTopBatteri,Bio-cemento,Cemento,Lattato di calcio,Materiale da costruzione,Olanda
L'inventore si chiama Henk Jonkers ed e' professore di microbiologia presso l'Università Tecnica di Delft, in Olanda. Egli ha sviluppato un tipo di cemento con la capacita' di riparare se stesso. Si tratta di una invenzione che potrebbe cambiare la storia del materiale da costruzione piu' popolare al mondo,...