Campi Flegrei: Allerta del Supervulcano di Napoli (anche nella Profezia di Nostradamus per il 2017)

La gente si chiede quanto sia reale una possibile eruzione del supervulcano Campi Flegrei nel Golfo di Pozzuoli (Napoli). Non è un assunto puramente di profezie, visto che ne se parla anche in quelle di Nostradamus per il 2017. La recente pubblicazione su Nature e quella in passato del team coordinato da Antonio Costa dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) che ah definito nella rivista Scientific Reports come “l’eruzione più devastante degli ultimi 200 mila anni in Europa”.

L’attività di monitoraggio delle bocche vulcaniche dei Campi Flegrei viene attuata dall’Osservatore Vesuviano, il presidio scientifico facente parte della struttura dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV Terremoti). L’ultimo bollettino diramato dall’Istituto nel mese di novembre ha confermato il livello di “attenzione scientifica” instaurato nel 2012. È stato confermata anche l’assenza di “significative deformazioni del suolo” e la presenza di parametri geochimici rientranti “nei trend già identificati in precedenza”. Una moderata allerta quindi, ma non si può parlare di allarme.

Il recente studio pubblicato su Nature è intitolato “Magmas near the critical degassing pressure drive volcanic unrest toward a critical state“. A condurlo sono stati i ricercatori Giovanni Chiodini, Antonio Paonita, Alessandro Aiuppa, Antonio Costa, Stefano Caliro, Prospero De Martino, Valerio Acocella e Jean Vandemeulebrouck, appartenenti all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e all’Université de Savoie.

Dalla ricerca è emerso che “il processo di ascesa del magma nella crosta, caratterizzato dalla progressiva perdita di pressione e dal rilascio di sostanze gassose, potrebbe comportare nuove eruzioni, rendendo di fatto nuovamente attivi i vulcani dei Campi Flegrei”. Resta un’ipotesi ma che ha bisogno di essere continuamente analizzata per “stabilire la possibile evoluzione futura dell’unrest (risveglio) vulcanico”.

Campi Flegrei riproduzione d'epoca

Campi Flegrei riproduzione d’epoca

L’ultima grande eruzione verificatasi nell’area dei Campi Flegrei è avvenuta 39 mila anni fa. Distrusse tutta l’attuale regione Campania, provocando deformazioni in molte regioni del Meridione. Una eruzione dall’esito funesto. I ricercatori credono che in cielo si è alzata una colonna di fumo alta 44 km che ha impedito ai raggi di Sole di oltrepassare al cortina di fumo.

Una situazione denominata “inverno vulcanico” che è durata due anni. Da INGV spiegano che, fortunatamente, “eruzioni di questo tipo sono rarissime, ma studi come questo ci aiutano a prevedere che cosa potrebbe accadere nel caso di nuove eruzioni dei Campi Flegrei in futuro”.

Andrea TosiScienzaTopCampi Flegrei,INGV,Osservatore Vesuviano,Supervulcano,Unrest Vulcano,Vulcano
La gente si chiede quanto sia reale una possibile eruzione del supervulcano Campi Flegrei nel Golfo di Pozzuoli (Napoli). Non è un assunto puramente di profezie, visto che ne se parla anche in quelle di Nostradamus per il 2017. La recente pubblicazione su Nature e quella in passato del...