USA Shock: Hillary Clinton voleva uccidere Julian Assange con un drone

Quando era Segretario di Stato, Hillary Clinton ha proposto di attaccare con un drone il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange. È la scioccante affermazione riportata dal portale statunitense True Pundit.

Il portale sostiene che durante il periodo al comando della diplomazia Usa, Hillary Clinton e il resto del suo dipartimento, ricevettero pressioni dalla Casa Bianca e da altri governi per “mettere in silenzio” Julian Assange e il suo WikiLeaks.

Il 23 novembre del 2010 Clinton fece riunire il suo personale nell’officina del Dipartimento di Stato per formulare una strategia per distruggere il piano di Assange di pubblicare 250.000 cable diplomatici segreti dal 1966 al 2010. Stiamo parlando del Cablegate.

“Non possiamo semplicemente attaccarlo con un drone a questo tipo?”

È quanto avrebbe chiesto l’attuale candidata alla Casa Bianca, in questa riunione. Secondo il portale sopra menzionato, la fonte del Dipartimento di Stato che afferma quanto detto non è stata identificata. Inoltre il portale evidenzia che la gente che si trovava nell’abitazione con la Clinton quel giorno non ha potuto evitare di mettersi a ridere per il commento di Hillary. In seguito si sono resi conto che la Clinton parlava convinta e in modo serio.

Valentina ContiEsteriTopCablegate,Drone,Hillary Clinton,Julian Assange,Uccidere Assange,WikiLeaks
Quando era Segretario di Stato, Hillary Clinton ha proposto di attaccare con un drone il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange. È la scioccante affermazione riportata dal portale statunitense True Pundit. Il portale sostiene che durante il periodo al comando della diplomazia Usa, Hillary Clinton e il resto del suo dipartimento,...