Tom Dumoulin vince Giro d'Italia 100 davanti a Quintana e Nibali

Aggiornamento: Il Giro d’Italia 2017 è stato vinto dall’olandese Tom Dumoulin. L’ultimo ribaltone di classifica e il trionfo di Dumoulin si materializzano al termine della Monza-Milano, una cronometro finale all’ultimo respiro. Il 26enne ciclista di Maastricht è letteralmente volato come aveva fatto a Montefalco raggiungendo un secondo posto nella 21a tappa decisivo per il suo primo successo nella corsa rosa, il Giro 100.

Classifica finale del Giro d’Italia 2017 (primi 10)

1. Tom Dumoulin (Ned-Sunweb) in 90h34’54”
2. Nairo Quintana (Col-Movistar) a 0’31”
3. Vincenzo Nibali (Ita, Bahrain) a 0’40”
4. Thibaut Pinot (Fra) a 1’17
5. Ilnur Zakarin (Rus) a 1’56”
6. Domenico Pozzovivo (Ita) a 3’11”
7. Bauke Mollema (Ned) a 3’41”
8. Bob Jungels (Lux) a 7’04”
9. Adam Yates (Gbr) a 8’10”
10. Davide Formolo (Ita) a 15’17”

~*~

DIRETTA GIRO – Oggi si disputa l’ultima frazione del Giro d’Italia 2017 nella quale si elegge il vincitore di questa meravigliosa Corsa Rosa numero 100. È una cronometo individuale con partenza sul rettilineo d’arrivo dell’Autodromo di Monza (già partenza di tappa nel 1949 e nel 1985) e arrivo a Milano: 29,3 Km tutti da vedere in diretta streaming. Una cronometro individuale mozzafiato sarà il gran finale della centesima edizione della Corsa Rosa oggi a Milano. Guarda l’altimetria della tappa 21, l’ultima di questo entusiasmante Giro d’Italia.

Nella cronometro Individuale di oggi domenica 28 maggio, il primo atleta a partire sarà Giuseppe Fonzi (Wilier Triestina – Selle Italia) alle ore 13:45. L’ultimo sarà la Maglia Rosa Nairo Quintana alle ore 16:56. I corridori partiranno ad intervalli di 1′ ad eccezione degli ultimi 15, i quali partiranno ad intervalli di 3′ l’uno dall’altro.

Leggi anche  Champions League: Real Madrid-Bayern Monaco e Leicester-Atletico Madrid in diretta streaming

Quintana difende la Maglia Rosa

Anche oggi il colombiano partirà oggi davanti a Tom Dumoulin, Vincenzo Nibali e Thibaut Pinot: tutti raccolti in soli 53 secondi.

Il francese Thibaut Pinot ha ottenuto la vittoria di tappa che stava cercando al penultimo giorno del Giro 100. Ha battuto in una volata ristretta i migliori scalatori della Classifica Generale ad Asiago ma il loro sforzo collettivo non è stato sufficiente a mettere fuori dai giochi per la Maglia Rosa finale Tom Dumoulin. Con 53″ di distacco dalla vetta della Generale l’olandese rimane una minaccia per il leader della corsa Nairo Quintana, così come per Vincenzo Nibali e lo stesso Pinot. Di seguito gli highlights della tappa di ieri.

Il vincitore di tappa Pinot dopo l’arrivo ha detto:

“Fino ai 3 km dall’arrivo ho solo pensato a guadagnare tempo in classifica, da li in poi ho pensato che avrei potuto vincere. Non è facile vincere una tappa quando si corre per la Generale e questa era la mia ultima opportunità. Non credo sia comunque abbastanza aver guadagnato 25″ su Tom Dumoulin. La crono di domani è adatta alle sue caratteristiche ma io farò del mio meglio per limitare i danni ed ottenere il miglior risultato possibile”.

La Maglia Rosa, Nairo Quintana, ha dichiarato:

“Sono felice per la tappa di oggi. C’è stata una bella battaglia con gli altri rivali in Generale. Era importante non perdere tempo su di loro, anche se volevo guadagnarne. Non ne ho preso quanto ne volessi su Tom (Dumoulin) ma non potevamo fare più di così. Ora giocherò le mie carte andando a tutta domani”.

Ultime notizie sul Giro 100

Terza vittoria in un grande giro per Thibaut Pinot dopo Porrentruy 2012 e l’Alpe d’Huez 2015 al Tour de France. È il primo atleta francese che vince una tappa di montagna al Giro da quando Charly Mottet vinse al Passo Pordoi nel 1990 su Gianni Bugno. Era il 2 giugno 1990, quattro giorni dopo la nascita del corridore della FDJ. Questa è stata la 64a vittoria di tappa per i corridori francesi al Giro.

Leggi anche  Barcellona-Leicester risultato finale 4-2

Le crono finali più serrate nella storia del Giro alla vigilia dell’ultima tappa disputata a cronometro

Nel 2012 (finale a Milano, 28,2 km), Joaquim Rodriguez aveva un vantaggio di 31’’ su Ryder Hesjedal (Giro vinto da Hesjedal); nel 2009 (finale a Roma, 15,5 km), Denis Menchov aveva un vantaggio di 20’’ su Danilo Di Luca (Giro vinto da Menchov); nel 2008 (finale a Milano, 28,5 km) Alberto Contador aveva un vantaggio di 4’’ su Riccardo Riccò (Giro vinto da Contador); nel 1981 (finale a Verona), Giovanni Battaglin aveva un vantaggio di 39’’ su Giuseppe Saronni e 50’’ su Tommy Prim (Giro vinto da Battaglin).

Nel 1984 c’erano 1’21” tra la maglia Rosa Laurent Fignon e Francesco Moser: quest’ultimo ribaltò la classifica, rifilando 2’24” al francese sui 42 km di gara tra Soave e Verona.

Classifica Top 10 Giro d’Italia 2017 (aggiornata)

1 Nairo Quintana (Col-Movistar) in maglia rosa dopo 90h00’38”
2 Vincenzo Nibali (Ita, Bahrain) a 0’39”
3 Thibaut Pinot (Fra-Fdj) a 0’43”
4 Tom Dumoulin (Ned) a 0’53”
5 Ilnur Zakarin (Rus) a 1’15”
6 Domenico Pozzovivo (Ita) a 1’30”
7 Bauke Mollema (Ned) a 3’03”
8 Adam Yates (Gbr) a 6’50”
9 Bob Jungels (Lux) a 7’18”
10 Davide Formolo (Ita) a 12’55”

Dove vedere il Giro d’Italia Streaming e in Diretta TV

L’ultima tappa del #Giro100 Monza Milano. La cronometro che scatta dall’Autodromo di Monza, già luogo di partenza di tappa nel 1949 e nel 1985, chiuderà il Giro del Centenario. Usciti dall’Autodromo, i corridori passeranno nel Parco di Monza in prossimità della Villa Reale e concluderanno le loro fatiche nello splendido scenario di Piazza Duomo a Milano.

Leggi anche  Tennis, Trilogia Federer a Miami: battuto Nadal in finale

Potete seguire la tappa 21 del #Giro100 in diretta live sul sito ufficiale www.giroditalia.it (link). Giro d’Italia 2017 in TV e Streaming dalle 13:05 alle 14:45 su Rai Sport+ HD e dalle 14:45 su Rai 2.

Antonio VivesSportTopCiclismo,Diretta Streaming,Giro d'Italia,Milano,Monza,Nairo Quintana,Rojadirecta,Thibaut Pinot,Tom Dumoulin,Vincenzo Nibali
Aggiornamento: Il Giro d'Italia 2017 è stato vinto dall'olandese Tom Dumoulin. L'ultimo ribaltone di classifica e il trionfo di Dumoulin si materializzano al termine della Monza-Milano, una cronometro finale all'ultimo respiro. Il 26enne ciclista di Maastricht è letteralmente volato come aveva fatto a Montefalco raggiungendo un secondo posto nella 21a...