Sfiorata la Fine del Mondo? Asteroide coglie di sorpresa la Terra

Al finale dello scorso mese, gli scienziati del Minor Planet Center degli Stati Uniti, hanno scoperto un asteroide che hanno chiamato “2016 QA2“.

Come riportato dal sito Science Alert, gli esperti dell’istituto statunitense incaricati di “tenere sott’occhio” asteroidi, comete e meteoriti, hanno detto che le dimensioni dell’asteroide erano comprese tra i 16 e i 42 metri di larghezza. L’oggetto spaziale si è avvicinato alla Terra domenica 28 agosto (foto), sfiorando il nostro pianeta a 0,22 distanze lunari, ossia circa 382 mila km.

Gli oggetti spaziali NEOs sono una reale minaccia

Stime della NASA dicono che si sono già scoperti oltre il 90% degli oggetti prossimi alla Terra, denominati NEOs in inglese – Near-Earth Object Program, di diametro superiore a un km. Fino ad oggi però, sono stati scoperti solamente il 20% degli NEO di 160 metri e solamente un 1% degli NEO di 30 metri di diametro.

Secondo gli astronomi ricercatori, questo tipo di asteroidi sono talmente piccoli che possono risultare invisibili agli occhi speciali dei nostri strumenti sulla Terra. Vengono individuati solamente quando sono relativamente vicini al nostro pianeta, con tutti i rischi che comportano questa “tardiva” scoperta. I rischi aumentano infatti: un asteroide può colpire la Terra. Senza dubbio il 28 agosto l’umanità si è salvata da una possibile catastrofe. Fonte elsemanario.com.

Andrea TosiScienzaTopAsteroide 2016 QA2,Asteroidi,Fine del Mondo,Impatto Asteroide,NASA,NEOs
Al finale dello scorso mese, gli scienziati del Minor Planet Center degli Stati Uniti, hanno scoperto un asteroide che hanno chiamato '2016 QA2'. //twitter.com/MinorPlanetCtr/status/769708737829429248 Come riportato dal sito Science Alert, gli esperti dell'istituto statunitense incaricati di 'tenere sott'occhio' asteroidi, comete e meteoriti, hanno detto che le dimensioni dell'asteroide erano comprese tra...