Scala Hynek: il primo approccio scientifico al fenomeno UFO.

Sei scettico? Anche l’astrologo e ufologo americano Josef Allen Hynek, creatore della scala Hynek per identificare i tipi di avvistamenti UFO, lo era all’inizio.

È l’ignoto, il più straordinario e soprannaturale, la tendenza sarà quella di cercare una spiegazione più o meno logica per rassicurarci, forse. Portato dallo stesso, Hynek giunse alla ragione di incontri ravvicinati con esseri di altri mondi come “una questione di nervi del dopoguerra”. Più tardi, con la sua esperienza, non solo avrebbe rettificato la sua posizione iniziale affermando che si tratta di un “fenomeno reale da affrontare”, ma avrebbe creato un sistema di classificazione che conoscerai di seguito.

La scala Hynek, il sistema di classificazione degli avvistamenti UFO

Immagina di ritrovarti a guardare il cielo notturno, quando all’improvviso qualcosa in lontananza, tra le nuvole, lampeggia come nient’altro che tu abbia mai visto. Supponi di non essere scettico come in origine Hynek, e per le sue caratteristiche (non sembra un aeroplano, né un meteorite …) sospetti che si tratti di un avvistamento UFO. Quindi perché non utilizzare un sistema di misurazione come la scala di Hynek? È semplice, anche se la terminologia è gestita tra ufologi e intenditori di esperienze aliene.

La scala Hynek per valutare gli avvistamenti di UFO

La scala Hynek è stata proposta nel libro UFO Experience: uno studio scientifico, di Josef Allen Hynek, pubblicato nel 1972.

Questo lavoro è considerato uno dei lasciti più importanti nello studio dell’ufologia, poiché la traiettoria di Hynek che documenta questi eventi è rilevante. Dal 1948 al 1962 ha lavorato come consulente scientifico della US Air Force per lo studio del fenomeno UFO, dove ha documentato storie sorprendenti che lo hanno costretto a separarsi dallo scetticismo. Inoltre, ha fondato il Centro Studi UFO nel 1973, con il quale ha continuato la missione di registrazione e indagine sugli avvistamenti UFO, dopo aver reso pubblica la scala Hynek che espone le seguenti valutazioni:

Incontro ravvicinato di 1° tipo

Questo è senza dubbio gli avvistamenti UFO più frequenti registrati dall’uomo e i più elementari della scala Hynek. Consiste nell’osservazione di oggetti estranei nel cielo, chiamati dischi volanti o dirigibili che sembrano fatti con tecnologia non umana, a una distanza superiore a 150 metri per escludere che siano veicoli commerciali.

Incontro ravvicinato di 2° tipo

Affinché un avvistamento UFO possa essere considerato come tale, ci deve essere prova che l’oggetto non identificato è atterrato o ha lasciato tracce della sua visita sulla superficie terrestre, come danni alla terra, tracce di calore o radiazioni sul terreno. Anche l’interferenza nella ricezione di onde hertziane radiofoniche o televisive, accompagnata da un senso di disorientamento del tempo, può essere considerata un incontro ravvicinato del secondo tipo.

Incontro ravvicinato di 3° tipo

Nella classificazione di base della scala Hynek, questi sono gli incontri più spaventosi, ma anche i più rari di tutti. Se dovessi osservare una nave con caratteristiche spaziali assieme all’entità biologica che la manovra, puoi dire con tutte le proprietà che l’incontro che hai avuto è del terzo tipo.

Altri termini da considerare…

Luci notturne: i rapporti sugli UFO abbondano di esperienze che descrivono questi tipi di luci viste nel cielo notturno. Esse mostrano una direzione o una velocità insolite e mostrano i colori rosso, blu, arancione o bianco.

Dischi di luce diurna: si riferisce a dischi di metallo ovali che sono avvistati in pieno giorno e scompaiono con una velocità incredibile.

Casi radar-visivi: non sono altro che la conferma di segnalazioni di fenomeni UFO su schermi radar.

Altri scienziati hanno aggiunto altre classificazioni, come incontri ravvicinati del quarto, quinto e sesto tipo, ma la scala Hynek di base è la più accettata. Hai mai vissuto uno di questi incontri? Vieni a commentare l’articolo sulle nostre pagine Facebook di Spazio UFO.

Andrea TosiScienzaTopAvvistamenti UFO,ovni,Scala Hynek,Spazio UFO,SPAZIO UFO OVNI,UFO Experience,UFO OVNI,Ufologia
Sei scettico? Anche l'astrologo e ufologo americano Josef Allen Hynek, creatore della scala Hynek per identificare i tipi di avvistamenti UFO, lo era all'inizio. È l'ignoto, il più straordinario e soprannaturale, la tendenza sarà quella di cercare una spiegazione più o meno logica per rassicurarci, forse. Portato dallo stesso, Hynek...