Salmone Selvaggio dell'Alaska, nutrimento per il tuo Fitness

Diceva Ippocrate che, se si riuscisse a dare a ciascuno la giusta dose di nutrimento e di esercizio fisico, avremmo trovato la strada per la salute. E quanto importante sia occuparsi della salute lo abbiamo imparato proprio in questi anni difficili di pandemia.

Un’alimentazione equilibrata e corretta è senza dubbio il primo passo per dare al nostro organismo i nutrienti indispensabili, sia in calorie, sia in proteine per mantenere la massa muscolare e preservare il metabolismo. Il mese di gennaio è l’ideale per i buoni propositi dopo le trasgressioni natalizie e per cominciare a porre le basi per una continua e benefica attività fisica.

ASMI, Alaska Seafood Marketing Institute, è l’ente preposto alla promozione dei prodotti ittici dell’Alaska e l’associazione interprofessionale che rappresenta l’industria della pesca in quel Paese attraverso programmi educativi, di ricerca e pubblicitari.

Per il mese di gennaio 2022, ha programmato IL MESE DEL PESCE DELL’ALASKA, una serie di eventi e iniziative atte a portare alla ribalta le peculiarità del salmone selvaggio evidenziandole soprattutto per quanto riguarda il mondo del fitness.

Per tutto il mese sarà così possibile conoscere le virtù di questo straordinario pesce che nasce, cresce e vive nelle acque del Pacifico attraverso un’ampia azione di comunicazione.

Il salmone selvaggio dell’Alaska

Wild Alaska Seafood Month Logo RGB

Il salmone selvaggio dell’Alaska sarà infatti protagonista sulla tavola della trasmissione “Cotto e Mangiato” condotta da Tessa Gelisio su Italia 1. La famosa ed esperta blogger fornirà le migliori ricette per gustarlo e per fare tesoro di tutti i suoi benefici.

Inoltre, il salmone selvaggio dell’Alaska, sarà presente nei punti vendita di Pam Panorama che, dal 27 dicembre 2021 ha dato il via alla “Festa del salmone”. Per l’occasione saranno disponibili depliant informativi per chi vuole conoscere meglio questo straordinario gioiello ittico.

Parleranno poi di salmone selvaggio dell’Alaska anche alcune tra le influencer più seguite sui social coinvolgendo i loro followers con consigli sull’alimentazione perfetta per atleti e dilettanti sportivi. Infine, è prevista un’importante campagna di comunicazione su riviste specializzate e di alimentazione naturale.

Il salmone selvaggio dell’Alaska, per gli atleti, dai principianti ai professionisti, è un ottimo alleato per la salute e perfetto per migliorare l’efficienza nelle varie discipline sportive in quanto è un’ottima fonte di potassio, di vitamina D, B6, B12, zinco, selenio e magnesio, oltre ad avere un elevato contenuto di proteine e di acidi grassi omega-3.

orso

Tutti questi elementi fanno sì che, assumendone più porzioni a settimana, venga largamente soddisfatto il fabbisogno di chi si allena. Ma non solo, il salmone selvaggio dell’Alaska rappresenta anche un ottimo aiuto per coloro che fanno esercizio fisico con l’obiettivo di dimagrire.

Infatti, spesso si pensa che per raggiungere questo scopo, serva dare un drastico taglio alle calorie. In realtà, invece è importante non eliminare solo quelle ma introdurre in modo equilibrato proteine e calorie adatte a mantenere la massa muscolare e a preservare il metabolismo. Ed è proprio dal salmone selvaggio dell’Alaska che arrivano proteine di alta qualità a basso contenuto calorico a grassi sani.

Fitness e salmone? Certo, ma selvaggio, naturale e sostenibile. Come quello dell’Alaska!

Federica SantoniSaluteTopAlaska,Alimentazione,Fitness,Salmone
Diceva Ippocrate che, se si riuscisse a dare a ciascuno la giusta dose di nutrimento e di esercizio fisico, avremmo trovato la strada per la salute. E quanto importante sia occuparsi della salute lo abbiamo imparato proprio in questi anni difficili di pandemia. Un’alimentazione equilibrata e corretta è senza dubbio...