PBoJlkF

Un team dell’Organizzazione australiana per la scienza e la tecnologia nucleare e dei servizi antincendio e di emergenza è riuscito a trovare la capsula radioattiva mancante con cesio 137 nello stato dell’Australia occidentale mercoledì.

Il ministro dei servizi di emergenza dello stato, Stephen Dawson, ha annunciato in una conferenza stampa che il minuscolo oggetto, sei millimetri di diametro e otto di altezza, è stato finalmente localizzato questa mattina a circa 50 chilometri a sud della città di Newman.

La capsula radioattiva faceva parte di un sensore per misurare la densità del minerale di ferro che si è rotto durante la spedizione da una miniera della società Rio Tinto vicino a Newman a Perth, la capitale dell’Australia

occidentale, tra l’11 e il 16 gennaio. Si ritiene che sia caduto da un camion lungo la strada.

Lo smarrimento è stato denunciato solo il 25, e la ricerca è stata ostacolata dalla lunga distanza percorsa dal camion durante quel viaggio, circa 1.400 chilometri.

Inoltre, le autorità temevano che la capsula potesse essersi incastrata nel pneumatico di un veicolo che transitava sulla stessa strada e potesse trovarsi già a centinaia di chilometri dalla zona di ricerca.

“Le squadre di ricerca hanno letteralmente trovato l’ago nel pagliaio”, ha detto Dawson, che ha definito la scopertaun risultato straordinario“.

Valentina ContiEsteriTopAustralia,Capsula radioattiva,Miniera,Radiazioni,Radioattività
Un team dell'Organizzazione australiana per la scienza e la tecnologia nucleare e dei servizi antincendio e di emergenza è riuscito a trovare la capsula radioattiva mancante con cesio 137 nello stato dell'Australia occidentale mercoledì. Il ministro dei servizi di emergenza dello stato, Stephen Dawson, ha annunciato in una conferenza stampa...