Fedor Konyukhov e il giro del mondo in mongolfiera in 12 giorni

Il prete ortodosso russo Fedor Konyukhov ha segnato un nuovo record mondiale. Ha fatto il giro del mondo in mongolfiera in soli 11 giorni. Era partito il 12 luglio dalla città di Northam in Australia, dove ha fatto ritorno a bordo del suo pallone aerostatico che ha chiamato “Morton” (foto) la mattina di sabato 23 luglio. Voleva fare il giro della Terra in 14 giorni e invece ha battuto persino i suoi piani iniziali.

Battuto il precedente record di Steve Fossett

Il primo uomo a fare il giro del mondo in solitaria e senza sosta a terra, era stato l’avventuriero statunitense Steve Fossett (22 aprile 1944 – 3 settembre 2007). Riuscù a compiere l’impresa al suo sesto tentativo nel 2002, in tredici giorni.

I dati del viaggio del prete ortodosso in pallone aerostatico

Durante il suo volo, Fedor Konyukhov (foto) ha dovuto sopravvivere a temperature che variavano da -35 a -45 °C, motivo per cui gli si congelava l’acqua. Ha dormito in periodi da 30 a 45 minuti al massimo, per un totale di quattro ore al giorno: uno sforzo non da poco. Konyukhov ha coperto la distanza di 34 mila Km a una velocità massima di 200 km/h e ad una altezza che variava dai 5 mila ai 10 mila metri.

Il percorso svolto dall’avventuriero prete ortodosso può essere visto in questa mappa. Durante il viaggio è stato seguito dagli internauti attraverso il suo blog. Un pallone aerostatico è la più semplice di tutte le macchine volanti. È un tipo di aeromobile ovvero un aerostato che si solleva da terra grazie al principio di Archimede.

Fedor Konyukhov, nato il 12 dicembre 1951 (età 64 anni, quasi 65), non è nuovo a questo tipo di imprese. Anni fa ha attraversato l’Oceano Pacifico in una barca a remi (foto).

Andrea PaolaLifeStyleTopFedor Konyukhov,Giro del Mondo,Mongolfiera,Pallone aerostatico,Prete ortodosso,Record del mondo,Steve Fossett
Il prete ortodosso russo Fedor Konyukhov ha segnato un nuovo record mondiale. Ha fatto il giro del mondo in mongolfiera in soli 11 giorni. Era partito il 12 luglio dalla città di Northam in Australia, dove ha fatto ritorno a bordo del suo pallone aerostatico che ha chiamato 'Morton'...