Misteriosi suoni X-Files registrati dalla NASA ai bordi dello spazio

Nessuno puo’ ascoltare se ci mettiamo a gridare nello spazio. Tecnicamente infatti lo spazio è essenzialmente un gran vuoto. Però alcuni suoni misteriosi sono stati registrati dalla NASA a 36 Km di distanza dalla Terra, ai bordi dello spazio.

Le varie teorie diffuse subito in rete, parlano di onde di gravità o di turbolenza dell’aria, ma la NASA non riesce ancora a spiegare realmente i rumoni registrati dai microfoni installati su un pallone aerostatico del progetto HASP (High Altitude Student Platform). Per questo motivo verrà realizzato uno studio approfondito per tentare di risolvere il mistero.

FOTO Pallone aerostatico sperimentale della NASA

I misteriosi “infrasuoni” sono stati registrati l’anno con un pallone aerostatico sperimentale costruito dallo studente Daniel Bowman il quale ha ricevuto l’appoggio della NASA. Su Live Science ha dichiarato che la registrazione presenta “anomalie” al momento inspiegabili, frequenze inferiori ai 20 Hz che possono essere ascoltate solamente grazie ad una velocità maggiore dell’audio, tanto da sembrare “suoni da X-Files“.

Andrea TosiScienzaTopAudio NASA,Mistero,NASA,Spazio,Vero o Falso,X-Files
Nessuno puo' ascoltare se ci mettiamo a gridare nello spazio. Tecnicamente infatti lo spazio è essenzialmente un gran vuoto. Però alcuni suoni misteriosi sono stati registrati dalla NASA a 36 Km di distanza dalla Terra, ai bordi dello spazio. Le varie teorie diffuse subito in rete, parlano di onde di...