Perchè è caduto l'aereo in Colombia con a bordo il Chapecoense

La gente si chiede come sia stata possibile la tragedia della caduta dell’aereo in Colombia. 75 vittime iniziali poi ridotte a 71 dalle autorità, tra cui 27 giocatori della squadra del Chapecoense che doveva giocare la partita di andata della finale della Coppa Sudamericana 2016 contro l’Atletico Nacional a Medellín alle 18:45 di oggi ora locale (le 00:45 del 1 dicembre in Italia).

La registrazione audio con la torre di controllo

C’è una registrazione audio tra la cabina di pilotaggio e la torre di controllo dell’aereoporto internazionale José María Córdova di Rionegro in Medellin, che spiega cosa è successo in quei tragici minuti. Come riportato dai principali media colombiani, il comandante Miguel Quiroga, alla cloche del volo della “LaMia” (un Avro Regional Jet 85 – RJ85 – del volo CP-2933) poi precipitato in Colombia avrebbe detto via radio: “Signorina, Lima May India è in avaria totale, avaria elettrica totale, senza carburante”. Il controllore di volo informava il comandante del volo che la pista era “libera e operativa”, che i vigili del fuoco erano stati avvisati, e poi avrebbe chiesto la posizione e l’altezza dell’aereo, senza

però ricevere risposta.

Mancavano ancora 5 minuti per arrivare all’aeroporto e iniziare la fase di atterraggio. Si dice che il pilota avrebbe calcolato male il rifornimento di carburante. Ma in questo video viene detto che rimase zitto e non ha detto alla torre di controllo che era a corto di carburante. Il controllore di volo ha dato priorità ad un altro aereo in arrivo allo scalo e che aveva dichiarato che era rimasto con poco carburante. Il comandante Miguel Quiroga, proprietario della compagnia aerea che possedeva tre aerei e gli altri due erano in riparazione in Bolivia, rimase zitto e non disse che anche lui era rimasto a corto di carburante.

Di seguito l’audio originale tra il comandante della Lamia, Miguel Alejandro Quiroga, con la torre di controllo di Medellín (con voce femminile):

Il controllore di volo di Medellín mise in attesa tutti gli altri voli per dare priorità a quello in arrivo con poco carburante. Poco dopo, mentre era ancora in attesa il comandante Miguel Quiroga avvisò la torre di controllo che aveva una avaria elettrica totale, ma questo era dovuto al fatto che si stavano spegnendo le turbine dei motori per assenza di combustile. Quando lancia il “May Day May Day” i motori evidentemente già si erano spenti. Per questo motivo l’aereo è caduto e non è esploso: l’assenza di combustibile ha provocato l’incidente aereo.

Valentina ContiEsteriTopChapecoense,Colombia,Incidente aereo,Medellín
La gente si chiede come sia stata possibile la tragedia della caduta dell'aereo in Colombia. 75 vittime iniziali poi ridotte a 71 dalle autorità, tra cui 27 giocatori della squadra del Chapecoense che doveva giocare la partita di andata della finale della Coppa Sudamericana 2016 contro l'Atletico Nacional a...