Patricia Lee (Patti) Smith, la sacerdotessa del rock al Premio Nobel per Bob Dylan

La storia di Patricia Lee Smith, la sacerdotessa del rock. Cresciuta in una città operaia del New Jersey, subito dopo il liceo Patricia si ritrova a lavorare in una fabbrica, ma i suoi sogni sono diversi. Lei vive per l’arte, per la poesia e a soli 20 anni decide di andarli a cercare a New York. È una vita dura, spesso dorme sulle panchine nei parchi, ma la passione è più forte di tutto. Nella grande mela incontra un giovane come lei. Si chiama Robert Mapplethorpe e insieme iniziano la scalata verso le vette della fama.

Dopo avere iniziato con i primi reading di poesia in cui ad accompagnare le sue performance c’era solo una chitarra, Patti fonda il suo gruppo, il primo con un nome di donna, il Patti Smith Group, e produce un primo, memorabile album: Horses. È allora che diventa la “sacerdotessa del rock“, colei che desidera riportare il rock alle sue radici rivoluzionarie, spirituali, profonde. Per Patti l’essenza del rock è appunto il suo essere rivoluzionario ed è con questa idea bene in mente che prosegue il suo lavoro.

Determinata, nemmeno la frattura di alcune vertebre durante un concerto in Florida la bloccano dal continuare a produrre poesia e lavorare sul suo terzo disco, forse quello più famoso perché contiene la canzone per la quale è più famosa, scritta insieme a Bruce Springsteen: Because the Night. Sarà invece l’amore a portar via Patricia dalla scena pubblica. Dopo molte relazioni quantomeno particolari, fra Mapplethorpe che era gay, Sam Shepard che era sposato e così via, Patti trova finalmente l’amore, quello vero. Lui è Fred “Sonic” Smith, chitarrista della famosa band hard rock MC5 di Detroit, un gruppo che ha influenzato tantissimi musicisti dell’epoca.

Patti Smith

La nota particolare è che Patti e Fred hanno lo stesso cognome, Smith, e per molto tempo circola la battuta che Patti sposa Fred solo per non doverlo cambiare. In realtà l’unione è una cosa regolare, fatta per bene, un matrimonio di grande amore per il quale Patti fa una scelta radicale. All’apice del successo ormai mondiale, sceglie di seguire Fred a Detroit, di smettere di suonare e di dedicarsi completamente alla famiglia.

Quando torna a esibirsi, dopo quasi vent’anni, è intensa come sempre, convinta che non ci sia niente di più spirituale del rock. Una spiritualità, si potrebbe dire, riconosciuta anche da Papa Francesco che nel 2014 l’ha invitata a cantare in Vaticano.

Enrico Ruggeri ha raccontato oggi la storia di questa grande artista nella puntata de Il Falco e il Gabbiano andata in onda in diretta streaming alle 15:30 su www.radio24.it.

Patti Smith e Bob Dylan

Nella foto di copertina vediamo Patti Smith alla cerimonia del Premio Nobel della Letteratura, premio affidato a Bob Dylan, avvenuta sabato. Smith ha cantato il classico di Dylan “A Hard Rain’s A-Gonna Fall” in nome del cantautore statunitense nella cerimonia realizzata a Stoccolma in Svezia. C’è stato un momento el quale Patti Smith ha dimenticato il testo della canzone. “Mi dispiace, perdonatemi, sono molto emozionata”, ha detto l’artista anche se nessuno al pubblico non è sembrato importante, da come si può vedere in questo video.

Patti Smith YouTube “People Have The Power”, testo e traduzione

People Have the Power è un brano musicale rock scritto da Patti Smith e Fred Smith e pubblicato come singolo discografico estratto dall’album Dream of Life di Patti Smith (1988). Il video ufficiale della canzone è girato in bianco e nero.

I was dreaming in my dreaming – Ero immersa nei miei sogni
of an aspect bright and fair – di una apparenza brillante e corretta
and my sleeping it was broken – e il mio sonno è stato interrotto
but my dream it lingered near – ma il mio sogno rimaneva chiaro

in the form of shining valleys – sotto forma di vallate luminose
where the pure air recognized – dove si sente l’aria limpida
and my senses newly opened – ed i miei sensi si sono riaperti
I awakened to the cry – Mi svegliai all’urlo

that the people have the power – Che il popolo ha il potere
to redeem the work of fools – di redimere l’opera dei pazzi
upon the meek the graces shower – fino alla mitezza, alla pioggia della grazia
it’s decreed the people rule – è stabilito che il popolo detta le regole

The people have the power – Il popolo ha il potere…

Vengeful aspects became suspect – Gli atteggiamenti vendicativi diventano sospetti
and bending low as if to hear – e rannichiarsi come per ascoltare
and the armies ceased advancing – con le braccia protese in avanti
because the people had their ear – perché la gente ha le orecchie
and the shepherds and the soldiers – e i custodi e i soldati
lay beneath the stars – giace sotto le stelle
exchanging visions – scambiando ideali
and laying arms – e abbassando le braccia
to waste in the dust – per disperdere nella polvere
in the form of shining valleys – come vallate scintillanti
where the pure air recognized – dove l’aria pura si sente
and my senses newly opened – e i miei sensi sono di nuovo aperti
I awakened to the cry – Mi sono svegliata piangendo

Where there were deserts – Dove c’erano deserti
I saw fountains – ho visto fontane
like cream the waters rise – l’acqua sgorgava come crema
and we strolled there together – e noi andavamo a spasso là assieme
with none to laugh or criticize – non c’era nulla di cui ridere o da criticare
and the leopard – e il leopardo
and the lamb – e l’agnello
lay together truly bound – dormivano assieme realmente abbracciati
I was hoping in my hoping – io speravo nella mia speranza
to recall what I had found – di ricordare quello che avevo trovato
I was dreaming in my dreaming – io sognavo nei miei sogni
god knows a purer view – Dio sa cosa una visione più pura
as I surrender to my sleeping – fino a che non ho ceduto al sonno
I commit my dream to you – Affido il mio sogno a te

The power to dream to rule – Il potere di sognare di fare le regole
to wrestle the world from fools – di lottare per cacciare dal mondo i folli
it’s decreed the people rule – è promulgata la legge della gente
it’s decreed the people rule – è promulgata la legge della gente
Listen – Ascolta…
I believe everything we dream – Io credo che tutto quello che sogniamo
can come to pass through our union – può arrivare e può farci arrivare alla nostra unione
we can turn the world around – noi possiamo rivoltare il mondo
we can turn the earth’s revolution – noi possiamo dare il via alla rivoluzione sulla terra
we have the power – noi abbiamo il potere
People have the power – Il popolo ha il potere

Andrea PaolaIntrattenimentoTopCantante Rock,Musica Rock,Patti Smith,Patti Smith YouTube,People Have The Power,Poesia
La storia di Patricia Lee Smith, la sacerdotessa del rock. Cresciuta in una città operaia del New Jersey, subito dopo il liceo Patricia si ritrova a lavorare in una fabbrica, ma i suoi sogni sono diversi. Lei vive per l'arte, per la poesia e a soli 20 anni decide...