Papa Francesco declassifica Files Segreti sulla ditattura in Argentina.

Papa Francesco ha deciso di aprire un nuovo capitolo nella ricerca della verità e la giustizia in Argentina. Ha ordinato infatti di declassificare archivi fino a oggi tenuti segreti, che riguarda la Chiesa Cattolica e che sono relazionati con l’ultima dittatura militare. Obiettivo: ritrovare 300 bambini spariti durante la sanguinosa dittatura del colonnello Videla in Argentina.

La Chiesa in Argentina è stata sollecitata dal Sommo Pontefice a “ordinare e digitalizzare la documentazione che la Santa Sede, l’Episcopato argentino e la Nunziatura Apostolica in Buenos Aires, conservano in riferimento ai terribili “anni di piombo”.

Un comunicato congiunto, emesso dal Vaticano e la Conferenza Episcopale Argentina, spiega che il “processo di organizzazione edigitalizzazione” degli archivi che contengono informazioni sulla dittatura “è terminata”.

La Santa Sede ha anticipato che “prossimamente” si determinerà un protocollo in modo che “vittime famigliari dirette dei ‘desaparecidos’ e detenuti e, nel caso di religiosi e ecclesiastici, anche i loro superiori maggiori”, possano accedere a questa informazione.

Valentina ContiEsteriTopArgentina,Desaparecidos,Documenti declassificati,Papa Francesco,Vaticano
Papa Francesco ha deciso di aprire un nuovo capitolo nella ricerca della verità e la giustizia in Argentina. Ha ordinato infatti di declassificare archivi fino a oggi tenuti segreti, che riguarda la Chiesa Cattolica e che sono relazionati con l'ultima dittatura militare. Obiettivo: ritrovare 300 bambini spariti durante la...