Otto Frederick Warmbier è morto, era stato rilasciato dal regime di Pyongyang dopo trauma al cervello

Otto Warmbier è morto. Ve lo ricordate? Era lo studente statunitense di economia dell’Università della Virginia (nella foto) che l’anno scorso gli erano stati inflitti 15 anni di lavori forzati in Corea del Nord. Arrestato all’aeroporto di Pyongyang a gennaio del 2016, secondo il regime Nordcoreano aveva commesso un “crimine contro lo stato”. Una pena terribile per aver semplicemente rubato un cartello della propaganda politica in un Hotel il primo gennaio del 2016.

Il giovane era stato protagonista di una straziante conferenza stampa a marzo dell’anno scorso (guarda il video qui) nella quale chiedeva in lacrime il perdono.

Lo studente americano era stato rilasciato dal regime Nordcoreano martedì scorso in uno stato di coma, con un trauma al cervello. Lo rende noto la famiglia in un comunicato diffuso dall’ospedale dell’Ohio dove era ricoverato.

Valentina ContiEsteriTopCorea del Nord,Lavori forzati,Otto Frederick Warmbier,Pyongyang
Otto Warmbier è morto. Ve lo ricordate? Era lo studente statunitense di economia dell'Università della Virginia (nella foto) che l'anno scorso gli erano stati inflitti 15 anni di lavori forzati in Corea del Nord. Arrestato all'aeroporto di Pyongyang a gennaio del 2016, secondo il regime Nordcoreano aveva commesso un...