Nicky Hayden è morto

Nicky Hayden morto, è deceduto in ospitale. Questa volta la notizia è vera e sta facendo il giro del mondo. Il pilota americano è morto in seguito alle ferite riportate mercoledì scorso in un incidente stradale in Romagna. La tragedia è occorsa mentre si stava allenando sulla strada con la sua bicicletta. Un’autovettura lo aveva investito ad un incrocio.

Il mondo delle corse, soprattutto di Superbike (dove attualmente correva) e MotoGP (dove era stato campione nel 2006) erano tutti in apprensione sulle sue condizioni di salute ascoltando ogni giorno il bollettino medico aggiornamento dall’ospedale “Bufalini” di Cesena dove il pilota era ricoverato in prognosi riservata, conun quadro clinico drammatico.

Nicky Hayden (nella foto) aveva solamente 35 anni. Una vita spezzata tragicamente e non sulla moto ma in sella ad una bicicletta. Una settimana prima in un incidente simile era morto, sempre sulle strade italiane, il campione di ciclismo Michele Scarponi. Un fatto che, assieme a quello occorso a Nicky Hayden, non fa altro che ricordarci quanto siano a rischio ciclisti e pedoni sulla strade d’Italia. Occorre certamente ampliare la sicurezza sulle strade.

Un problema che i nostri politici sicuramente prenderanno in mano dopo questi ultimi recenti e drammatici fatti.

Nicky Hayden è tendenza nei social in queste ore

Su Facebook, Twitter e Instagram, i messaggi a lui dedicati piovono a migliaia. Proprio su Instagram l’ultima pubblicazione di Nicky Hayden rimane in cima di tutte. Si tratta del ringraziamento inviato a Cristina Vitali dove scherzava sul suo apprendimento di inglese. Da twitter invece abbiamo scelto un paio di tributo al grande campione di motociclismo, tra i molteplici apparsi.

Le ultime parole di Valentino Rossi dedicate a Nicky Hayden

Nicky Hayden morto, i commenti dei suoi amici personaggi famosi

“Ciao Nicky! Mi mancherai……Tutto questo è senza senso”. Questo il saluto di Max Biaggi su twitter a Nicky Hayden, con una foto sorridente del campione della MotoGp nel 2006, che è stato anche compagno di scuderia di Biaggi, scomparso oggi.

“Sono sconvolto dalla notizia. Non ti dimenticheremo mai!”. Lo scrive, sul proprio profilo Twitter ufficiale, postando una foto di Nicky Hayden in moto con la bandiera americana, l’iridato della MotoGP, Marc Marquez, ricordando il pilota morto oggi. Il campione della Superbike, era rimasto gravemente ferito, cinque giorni fa, lo scorso 17 maggio, in un incidente stradale, travolto da un’auto mentre si allenava in bicicletta a Misano Adriatico, nel Riminese.

Sempre nel mio cuore, campione. Riposa in pace Nicky #69″. Lo scrive, sul suo profilo Twitter ufficiale, postando una foto di Nicky Hayden in bianco e nero in moto con la bandiera a stelle e strisce, il centauro spagnolo della MotoGP, Dani Pedrosa, ricordando il pilota morto oggi.

“Ci mancherai, campione”. Lo scrive la Ducati rendendo omaggio su twitter a Nicky Hayden. Lo statunitense corse con il team di Borgo Panigale per cinque stagioni in MotoGp, dal 2009 al 2013. “Siamo vicini alla famiglia di Nicky in questo difficile momento”, aggiunge la Ducati.

“Tristezza infinita. Onore al grande #Hayden protagonista del motociclismo. R.I.P.”: così il presidente del Coni, Giovanni Malagò – via twitter – dopo aver appreso della morte di Nicky Hayden.

Antonio VivesSportTopIncidente stradale,MotoGP,Nicky Hayden,Superbike
Nicky Hayden morto, è deceduto in ospitale. Questa volta la notizia è vera e sta facendo il giro del mondo. Il pilota americano è morto in seguito alle ferite riportate mercoledì scorso in un incidente stradale in Romagna. La tragedia è occorsa mentre si stava allenando sulla strada con...