Musica streaming: Grooveshark è diventato GrooveMp3.

Grooveshark è tornato! La musica streaming aveva perso uno dei suoi grandi siti web nel 2015, ma adesso è tornato online con il nome di GrooveMp3. All’indirizzo groovemp3.com potete trovare il nuovo sito nato dalle ceneri di Grooveshark, anche se sembra non funzioni molto bene in questo momento.

Ricorderete come il 30 aprile 2015 il portale di musica streaming Grooveshark, dopo 10 anni di servizio alla comunità, aveva terminato con un messaggio di addio in home page: “E’ stato un privilegio conoscere molti di voi e condividere musica con voi. Grazie per essere stati dei fan così appassionati. I vostri amici di Grooveshark”.

Il portale di musica streaming, di fronte al rischio di dover pagare oltre 700 milioni di dollari di risarcimento alla RIAA, l’Associazione Americana dell’Industria Discografica, che aveva vinto la causa, ha pensato che era meglio chiudere. Una decisione che fa seguito a quella di rispettare tutte le parti dell’accordo con le major.

Resta ancora avvolta dal mistero l’improvvisa morte di Joshua Greenberg, 28enne (nella fotografia) americano fondatore del famoso sito internet di musica streaming Grooveshark. Il giovane era stato trovato senza vita dalla polizia nella sua casa a Gainesville, in Florida, il 19 luglio 2015.

La polizia di Gainesvill non è stata ancora capace di chiarire se si è trattato di un delitto o un suicidio.

Andrea PaolaIntrattenimentoTechTopGrooveMp3,Grooveshark,Musica,Streaming
Grooveshark è tornato! La musica streaming aveva perso uno dei suoi grandi siti web nel 2015, ma adesso è tornato online con il nome di GrooveMp3. All'indirizzo groovemp3.com potete trovare il nuovo sito nato dalle ceneri di Grooveshark, anche se sembra non funzioni molto bene in questo momento. Ricorderete come...