Studentesse di orgine extracomunitarie disertano a Varese il minuto di silenzio per Parigi.

Rimbalza la notizia secondo la quale alcune studentesse di origine marocchina di una scuola di Varese, sarebbero uscite dall’aula in occasione del minuto di silenzio per ricordare le vittime degli attentati di Parigi. Lunedì scorso sono uscite dall’aula rifiutandosi di partecipare insieme ai compagni e all’insegnante, al minuto di silenzio per commemorare la strage.

La spiegazione data dalle ragazze alla preside e’ stata questa: “Siamo uscite dall’aula perché non abbiamo capito come mai si deve esprimere solidarietà solo alle vittime di Parigi e non a quelli

che muoiono in tutti gli attentati in altre parti del mondo“. Beata gioventu’. Speriamo che le nuove generazioni possano cambiare il mondo.

Quello che sconcerta e’ come sia possibile che sia stato presentato un esposto alla polizia locale, alla Digos e ai Carabinieri per accertare le motivazioni del gesto che, secondo noi, dimostra invece una grande maturita’ e un grande coraggio ad andare contro corrente e pensare con il proprio cervello.

Federica SantoniCronacaTopMinuto di Silenzio,Parigi,Scuola,Varese
Rimbalza la notizia secondo la quale alcune studentesse di origine marocchina di una scuola di Varese, sarebbero uscite dall'aula in occasione del minuto di silenzio per ricordare le vittime degli attentati di Parigi. Lunedì scorso sono uscite dall'aula rifiutandosi di partecipare insieme ai compagni e all'insegnante, al minuto di...